Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 18 Agosto 2017 - Aggiornato alle 0:00 - Lettori online 413
RAGUSA - 18/11/2016
Attualità - La sede presso i locali del Consorzio univeersitario

A Ibla arriva il liceo musicale "Giuseppe Verdi"

Il piano didattico prevede la formazione musicale pre-accademica Foto Corrierediragusa.it

Convenzione sottoscritta. A Ibla nasce l’istituto musicale «Giuseppe Verdi». L’accordo è stato firmato a Palazzo dell´Aquila tra il sindaco Federico Piccitto ed i rappresentanti dell’Istituto "Vincenzo Bellini" di Catania (foto) e dell´Associazione culturale musicale "San Giorgio 1892" di Ragusa.

"Un arricchimento dell´offerta formativa e culturale, valorizzando realtà presenti ed attive sul territorio ibleo", ha sottolineato il sindaco. "Un momento importante per il mondo culturale ragusano", ha aggiunto il presidente del Consiglio comunale, Antonio Tringali, coinvolto nell´iniziativa che dà avvio all´attività di collaborazione volta alla diffusione della cultura musicale tra i giovani attraverso corsi promossi dall´Istituto «Giuseppe Verdi».

Il piano didattico prevede la formazione musicale pre-accademica, ovvero quella preparatoria ai corsi universitari tenuti dall’Istituto Bellini di Catania. Con l’intesa il Comune di Ragusa si impegna a fornire, per tre anni, rinnovabili una sola volta, due locali utilizzati dal Consorzio universitario ibleo di via Solarino. "Il consorzio universitario rimane il punto nevralgico per la crescita dell´offerta formativa e culturale sul comprensorio ibleo", ha detto il presidente del Cui, Cesare Borrometi. Come contropartita l´Istituto Musicale «Giuseppe Verdi» organizzerà ogni anno, a proprie spese, una stagione concertistica.

"Siamo orgogliosi del risultato - ha detto il rappresentante dell´associazione San Giorgio 1892, Roberto Lo Frano - frutto di un lavoro durato mesi, nella consapevolezza di avere alle spalle un’esperienza venticinquennale. Un sogno che s’avvera". Tra i punti qualificanti della Convenzione, ricordati dal direttore dell´istituto Bellini Carmelo Giudice, la selezione dei docenti mediante bandi pubblici nazionali volti al principio della competenza e della professionalità, lo svolgimento di corsi secondo i programmi ministeriali previsti per i corsi pre-accademici e la valutazione annuale dei risultati.