Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 11 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 17:04 - Lettori online 828
RAGUSA - 02/11/2016
Attualità - Si chiama «wild wonder» ed è con striature gialle, verdi, viola, rosse, arancione

Il pomodoro è "multicolor": nuova moda in tavola

Già introdotto nei mercati nordeuropei, è una "invenzione" di Gianfranco Cunsolo, presidente provinciale della Coldiretti Foto Corrierediragusa.it

La nuova frontiera del pomodoro è multicolor. Arrivederci al pomodoro declinato in tutte le sfumature di rosso perché sulle tavole arriva un pomodoro con striature verdi, gialle, rosse, arancione, viola. Il «wild wonder», questo il nome dato alla nuova produzione, è stato già introdotto nel Nord Europa sempre in cerca di novità e man mano sarà presente sul mercato mediterraneo, Sicilia compresa. L’innovativo prodotto è stato ideato da Gianfranco Cunsolo, presidente provinciale della Coldiretti: «E’ una scommessa ardua, si tratta di un prodotto bio, da vendere nei grandi ipermercati del nord Europa. Abbiamo voluto metterci la faccia per proporre una varietà assolutamente innovativa. Il multicolor sarà posto in vendita in vaschette da 200 grammi».

Il prodotto nasce mettendo insieme il pomodoro giallo che proviene dal Canada, quello rosa da Cina e Giappone, viola dalla Russia, e il sammarzano prodotto nell’Ipparino. Il comparto ortofrutticolo e quello specializzato nella produzione di pomodoro conta di trarre slancio dal multicolor che potrà aprire nuove frontiere e sollecitare l’interesse dei consumatori più sensibili. Il multicolor è stato già introdotto nel mercato di nicchia della gastronomia londinese ed esalta la cucina italiana e il made in Italy.