Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 22 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 15:41
RAGUSA - 02/07/2013
Attualità - Si tratta delle tasse dovute per il greggio estratto nel territorio comunale

Dall´Eni arriva un milione in più per Ragusa

Rispetto alla previsione in bilancio di due milioni 200 mila euro saranno accreditati invece 3 milioni 200 mila. E’ ossigeno per le casse comunali

In arrivo nuove risorse per palazzo dell´Aquila. Si tratta esattamente di 3 milioni e 200 mila euro che l’ente comunale riceverà nel giro di pochi giorni. Lerisorse verranno trasferite al Comune dall’Eni quali contributi dovuti per l’estrazione petrolifera nel territorio ibleo. La notizia è di fonte palermitana ed è stata diffusa dal deputato regionale Nello Dipasquale che l´ha già comunicato al sindaco, Federico Piccitto. La somma permetterà in pochi giorni di aumentare la disponibilità di cassa del Comune in attesa dei trasferimenti di Stato e Regione e del recupero di Imu e Tares.

«La novità è che riceveremo un milione in più – spiega l’on. Nello Dipasquale – Nell’ultimo bilancio avevamo inserito 2 milioni e 200 mila euro ma nei fatti dall’Eni riceveremo 3 milioni e 200 mila euro, somma che deriva dalle royalties per l’ottenimento delle quali in passato ci siamo fortemente battuti. Mi sono premurato di informarmi per sapere a che punto erano queste risorse economiche e ho sollecitato l’immediato accreditamento in favore del Comune. Una richiesta nei fatti accolta visto che in pochi giorni queste risorse saranno nella disponibilità dell’Amministrazione comunale con a disposizione un milione in più rispetto al passato».