Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 22 Febbraio 2017 - Aggiornato alle 17:07 - Lettori online 950
RAGUSA - 01/03/2013
Attualità - Incontro in Prefettura con i tecnici delle Ferrovie e del comune

Ripensamento delle Ferrovie sul muro di via Paestum

La scarsa frequenza dei treni potrebbe indurre a rivedere il progetto. Aggiornata la riunione

Ripensamento sul muro. Le Ferrovie ripenseranno il loro progetto di eliminare il passaggio a livello di via Paestum alla luce degli elementi di valutazione emerse nel corso dell’incontro tenutosi in prefettura. Vi hanno partecipato i rappresentanti del comitato «No muro», due rappresentanti del Dipartimento regionale delle Ferrovie, il commissario straordinario del comune, Margherita Rizza, il presidente del Consiglio comunale, i tecnici comunali e della Protezione civile.

Due i dati di partenza: l’importanza strategica per la sicurezza di un intero quartiere dove gravitano 20 mila persone che si troverebbero imbottigliati dalla eliminazione del passaggio, la relativa frequenza dei treni lungo la tratta ferroviaria ormai ridotta ad otto passaggi nei giorni feriali e a zero nei giorni festivi. Proprio l’esiguo transito ferroviario ha convinto i tecnici delle Ferrovie a ripensare il problema ed a prevedere altre soluzioni che potrebbero far convivere le esigenze dei cittadini e della sicurezza.

Il comune sta comunque procedendo alla redazione del progetto del sovrappasso per facilitare le cose. Un ulteriore incontro servirà a mettere a punto le soluzioni tecniche e la definitiva sistemazione del passaggio a livello di via Paestum ma il muro, sostengono i rappresentanti del comitato, dovrebbe essere ormai scongiurato.