Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 26 Maggio 2018 - Aggiornato alle 2:04
RAGUSA - 17/08/2012
Attualità - Una quarantina di vigili ed ausiliari sguinzagliati su spiagge e punti di attrazione

Ferragosto Marina di Ragusa, esempio per la provincia

La frazione ha regitrato il tutto esaurito ma ha retto l’urto grazie al piano prediposto dall’amministrazione

Il buon Ferragosto di Nello Dipasquale. Marina di Ragusa è rimasta un’oasi nella giornata in cui migliaia di persone si sono riversate sulle spiagge del litorale ibleo. Non perché nella frazione ragusana non ci fosse gente, anzi! Marina di Ragusa è stata piena come un uovo.

Pieno il porto turistico, pieni alberghi e strutture ricettive in genere, case di villeggiatura e residenze varie con il massimo dell’occupazione e pendolari in quantità. Eppure nella notte del Ferragosto non c’è stata invasione delle spiagge che sta diventando il tratto distintivo del Ferragosto in provincia di Ragusa; non ci sono stati bivacchi e fuochi e tutto è andato per il verso giusto.

A garantire la serenità, la pulizia ed il decoro della frazione una quarantina di vigili ed ausiliari che sono stati sguinzagliati sin dal primo pomeriggio di martedì sulle spiagge e nei punti sensibili della frazione. Il fenomeno tende è stato arginato e praticamente è stato inesistente con buona pace di tutti.

E’ andata diversamente nelle altre località della provincia da Scoglitti a Pozzallo dove i sindaci non hanno saputo gestire i piani che sulla carta erano stati preparati.