Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 19 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 18:45
RAGUSA - 29/06/2012
Attualità - Richiesta del Centro commerciale "I tre ponti" al sindaco per godere delle eventuali penali

Entro il 27 agosto completati solo 2 tratti di via Roma

Nelle ultime settimane lavori a buon ritmo. Ipotesi Ascom per il tratto fino a via Salvatore da completare dopo Natale

Ormai è certo. Via Roma non sarà completata per la festa di S. Giovanni. La sistemazione delle basole va a rilento e potranno essere completati solo i primi due tratti dell’arteria; l’ultimo tratto, invece, ovvero quello fino a via Salvatore, resterà senza pavimentazione ma con gli impianti di luce ed acqua interrati.

Questo è quello che ha garantito la ditta Di Raimondo che in queste ultime settimane sta procedendo a buon ritmo ma potrà consegnare entro il 27 agosto i primi due tratti della strada e conta di ultimare il tratto fino a via S. Anna entro fine luglio. «Sarebbe un’ottima cosa – dice il vicesindaco Giovanni Cosentini – Potremmo pensare a completare il terzo tratto in una successiva fase.» E’ questa l’idea del presidente dell’Ascom Cesare Sorbo: «Visto che le cose vanno a rilento possiamo valutare l’ipotesi di iniziare i lavori nel terzo tratto dopo Natale per non gravare ancora sulle attività dei commercianti».

Questi sono delusi ma anche arrabbiati per il fatto che per il periodo dei saldi via Roma si presenta ancora impraticabile e non favorisce certamente l’afflusso della clientela. Ulteriore danno alle attività ed il presidente del Centro Commerciale naturale «I Tre ponti» Gianni Giglio ha notificato al sindaco una lettera firmata dagli esercenti: «Visto che sono state previste delle penalità per i ritardi accusati dalla impresa chiediamo che queste somme siano incamerate dal comune e versate nel previsto fondo di ristoro per le attività commerciali interessate».