Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 16 Luglio 2018 - Aggiornato alle 1:07
RAGUSA - 11/06/2012
Attualità - Ha fatto discutere molto l’ordinanza sul no ai tamburelli, bocce e calcio in spiaggia

Estate, a Marina di Ragusa è pienone tra divieti e zanzare

Avviata la campagna di disinfestazione nella frazione per evitare i disagi per i residenti verificatisi la scorsa stagione
Foto CorrierediRagusa.it

Marina di Ragusa ha fatto già il pienone. Nonostante sia stata solo la seconda domenica di giugno la spiaggia nel tratto tra Mancina e la Baia del sole, proprio quello con tanto di Bandiera blù riconfermata, è stata affollata come non mai. Un primo assaggio d’estate che, dall’esordio sembra molto promettente. Locali, ristoranti e caffè hanno lavorato fino a tarda sera quando i turisti della domenica ed i villeggianti si sono spostati al lungomare.

Affollato il porto con molti natanti battenti bandiera straniera. I bagnanti hanno trovato la novità dell’ordinanza sindacali che vieta tamburelli, calcio ed anche bocce sulla spiaggia. Un’ordinanza che è stata salutata con reazioni molto diverse; ben accolta da famiglie e persone adulte, criticata invece dai giovani che non hanno potuto dedicarsi ai loro giochi preferiti ed in particolar modo ai tamburelli. Una ordinanza che è sembrata ai più eccesiva soprattutto per quanto riguarda le bocce. La giornata calda ha indotto la maggior parte a fare il primo bagno anche se la temperatura dell’acqua non ha superato i 16 gradi.

Qualcuno ha già lamentato la presenza di zanzare ed insetti vari ma l’ufficio ambiente del comune ha già programmato la disinfestazione lungo il litorale per evitare il ripetersi dei disagi che si sono verificati nel corso dell’intera stagione lo scorso anno con le zanzare che hanno avuto partita vinta angustiando le serate dei residenti.