Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 21 Luglio 2018 - Aggiornato alle 18:40
RAGUSA - 22/06/2011
Attualità - Le dichiarazioni del sottosegretario al Cipe allontanano il via allo schema di convenzione

Gianfranco Miccichè congela la Rg-Ct, ora serve un ulteriore passaggio

Perplesso e sorpreso il presidente della Provincia Franco Antoci per questa novità dell’ultima ora
Foto CorrierediRagusa.it

Gianfranco Miccichè gela le speranze. L’iter della Ragusa Catania si complica e lo schema di convenzione per l’affidamento dell’appalto che deve essere avallato dal Ministero per l’Economia si allontana. Il tutto si traduce in un ulteriore allungamento dei tempi di una vicenda che non rende onore a politici ed amministratori perché non rende giustizia alle legittime aspettative di un’intera comunità. Questo il senso di una dichiarazione del sottosegretario con delega al Cipe che ha rilasciato all’Ansa.

Dice l’esponente di Forza del sud: «Il completamento della Ragusa-Catania servirà anche a fare viaggiare meglio le notizie, senza che vengano distorte e plasmate a proprio uso e consumo. Le chiacchiere stanno a zero, i fatti dicono invece che ad oggi il ministero dell´Economia ha posto ulteriori prescrizioni allo schema di convenzione. Rispetto al testo originario dell´accordo il ministro Tremonti ha chiesto delle modifiche e dei chiarimenti al ministero dei Trasporti e Infrastrutture. Solamente dopo che questa richiesta sarà stata ottemperata, il ministro Matteoli potrà proporre la convenzione al Cipe. Ho più volte sollecitato il ministero dei Trasporti a sveltire le procedure, perché per me e per Forza del Sud (la realizzazione di questa fondamentale arteria rappresenta un imperativo categorico».

E’ ben diverso dunque lo scenario che era apparso subito dopo la «marcia su Roma» del comitato spontaneo della Ragusa Catania che aveva tratto da quella missione segnali e dati confortanti.

Le parole di Miccichè hanno lasciato di sasso il presidente della Provincia Franco Antoci: « Di questo nuovo passaggio al ministero dei Trasporti non ne sapevamo assolutamente nulla Cercherò di mettermi in contatto con Miccichè per approfondire la questione».Secondo quanto riferiscono i funzionari ed i tecnici presenti all’incontro di Roma il Cipe avrebbe semplicemente preso atto delle modifiche sollecitate dal ministero stesso. Del nuovo passaggio al ministero dei Trasporti ed Infrastrutture non c´era stato fatto alcun cenno, anche perchè lo schema di convenzione è già passato al vaglio del nucleo di valutazione del Cipe per quanto concerne la realizzazione delle opere pubbliche.