Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 19 Novembre 2018 - Aggiornato alle 11:38
POZZALLO - 15/10/2018
Attualità - Lo ha deciso il libero consorzio comunale di Ragusa

Lavori infiniti stazione passeggeri Pozzallo: contratto rescisso

Gravi inadempimenti alla base della decisione Foto Corrierediragusa.it

E´ stato rescisso il contratto "Per grave inadempimento, irregolarità e ritardo con la ditta aggiudicataria dei lavori per la realizzazione della stazione passeggeri di Pozzallo (foto)", come si legge testualmente nella nota del libero consorzio comunale di Ragusa. Andati a vuoto ultimatum e diffide e acclarato il notevole ritardo accumulato nella consegna dei lavori, il dirigente del settore «Lavori Pubblici e Infrastrutture», Carlo Sinatra, ha proceduto alla risoluzione di appalto in danno "Per grave inadempimento - si continua a leggere testualmente nella nota - grave irregolarità e grave ritardo per negligenza dell’appaltatore, con segnalazione all’Anac (Associazione Nazionale Anti Corruzione) per le inadempienze. Ora bisognerà collaudare le opere già realizzate per prenderle in consegna, predisporre una perizia di completamento e riappaltare i lavori per completare l’opera".

Sarebbe mancato poco per completare una struttura, che non ha avuto un iter fortunato sul piano burocratico e nonostante gli sforzi del Libero Consorzio Comunale di Ragusa che ha anticipato le somme per conto del Ministero dello Sviluppo Economico pur di completare l’importante infrastruttura. Ma non c’è stato verso di completare entro quest’anno la stazione passeggeri "Perché la ditta - prosegue la nota dell´ente - non ha mantenuto gli impegni contrattuali assunti prima entro il mese di gennaio 2018, successivamente a maggio, quindi per ultimo il 18 settembre. Da qui - conclude la nota - la decisione di procedere alla rescissione del contratto, in considerazione che il mancato completamento dei lavori ha comportato anche danno alle strutture già realizzate per l’infiltrazione di acqua per le piogge di questi giorni".

I lavori per la stazione dei passeggeri erano stati appaltati nel mese di gennaio 2013 per un importo a base d’asta di un milione e 531 mila euro e finanziati con i fondi strutturali del Patto Territoriale di Ragusa.