Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 11 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 0:08
POZZALLO - 26/02/2018
Attualità - Il fondo di 85 milioni previsto pper la Sicilia dal Pon Sicurezza

Ammatuna chiede fondi per integrazione migranti

Roberto Ammatuna lamenta i ritardi dell’apparato burocratico regionale Foto Corrierediragusa.it

Ci sono 85 milioni destinati per l’integrazione dei migranti ma i fondi stanziati grazie al Pon Sicurezza non si sbloccano. Il sindaco Roberto Ammatuna (foto) si è rivolto al presidente della Regione Nello Musumeci perché vengano accelerate le procedure per l’accreditamento ai comuni dove più forte risulta essere la pressione degli arrivi.

«I fondi –spiega il sindaco– stanziati in parte dal Viminale e in parte dalla Regione potrebbero essere spesi da qui sino al 2023. Affinchè ciò accada, però, è necessario che si registri un accordo formale tra Roma e Palermo. Mentre ciò si è già verificato con le altre quattro regioni «meno sviluppate», vale a dire Basilicata, Calabria, Campagnia e Puglia, nulla ancora si è mosso su tale fronte per quanto concerne la Sicilia. E tutto ciò nonostante le sollecitazioni da parte dei Comuni, come Pozzallo, impegnati in prima linea nell’accoglienza dei migranti. Ci era stato detto che il problema era legato alle elezioni regionali per il cambio di referenti che si sarebbe registrato. Ora, però, che tale passaggio è stato ampiamente consumato, non si comprende ancora perché si continui a registrare tale fase di stallo. Dal Viminale, con cui abbiamo interloquito, ci spiegano di avere serie e concrete difficoltà nel mettersi in contatto con gli uffici regionali competenti. Chiediamo al governatore di verificare e di attivarsi con sollecitudine per fare in modo che gli apparati burocratici palermitani garantiscano la dovuta risposta al Viminale. Ritengo che non possiamo permetterci di perdere questo pacchetto da 85 milioni di euro. Sarebbe davvero difficile da comprendere».