Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 14 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 17:26 - Lettori online 1161
PALERMO - 06/12/2016
Attualità - L’Osservatorio UnipolSai traccia un bilancio dei comportamenti degli italiani alla guida

Viaggi in auto: per Ragusa e Siracusa numeri record

Sono le aree siciliane dove gli automobilisti percorrono più km nell’arco di un anno Foto Corrierediragusa.it

Ragusa e Siracusa aree dove gli automobilisti percorrono più chilometri in un anno. Al primo posto il capoluogo aretuseo con 11.478 km, seconda Ragusa con 11.150. In Sicilia, Palermo è la provincia dove si percorrono meno chilometri in un anno, nello specifico 9.912; Trapani invece presenta il dato di 10.561 chilometri, Caltanissetta 10.293, Messina 10.591, Enna 10.309, Agrigento 10.581, Catania 10.965. L’automobile in Sicilia viene soprattutto usata nelle ore notturne, il che è un dato anomalo rispetto alle altre regioni italiane. Rispetto alla media nazionale emerge anche che gli automobilisti siciliani percorrono meno chilometri.

I dati emergono dall’Osservatorio UnipolSai che ogni anno traccia un bilancio dei comportamenti degli italiani alla guida, analizzando ciò che accade in ogni regione e nello specifico nelle varie province, analisi che è stata fatta su un campione specifico di automobilisti. Guardando poi i dati che riguardano tutte le regioni italiane risulta che la Sicilia, con i 10.594, dopo la Liguria è la regione con il minore numero di chilometri percorsi un anno.

In Sicilia la velocità media è di 24,6 chilometri-orari sul 29,4 della media nazionale e gli automobilisti hanno utilizzato il proprio mezzo per 1 ora e 31 minuti al giorno, a fronte della media italiana di 1,27, percorrendo in media 38 chilometri per giorno; i giorni di utilizzo dell’automobile sono 282 e quelli trascorsi alla guida 18 giorni all’anno.