Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 24 Giugno 2017 - Aggiornato alle 15:49 - Lettori online 618
MODICA - 12/03/2009
Attualità - Modica: la nomina è arrivata dal plenum del Consiglio superiore della Magistratura

E´ Francesco Puleio il nuovo procuratore di Modica

Catanese di 50 anni, ha ricoperto finora il ruolo di sostituto procuratore presso la direzione distrettuale antimafia di Catania

Francesco Puleio è il nuovo procuratore della repubblica presso il tribunale di Modica. La nomina è arrivata dal plenum del Csm che all’unanimità ha indicato in Puleio il nuovo procuratore della repubblica Modica. Puleio, catanese, 50 anni, autore di numerose pubblicazioni in campo penale , ha ricoperto finora il ruolo di sostituto procuratore presso la direzione distrettuale antimafia di Catania, Dda, ed è stato impegnato in delicate inchieste come quella su tre sindaci di Catania e sull’omicidio Raciti.

Puleio prende il posto di Domenico Platania che lascia dopo sette anni l’ufficio presso il tribunale modicano. Alla procura della repubblica Francesco Puleio troverà come suoi collaboratori il sostituto procuratore Maria Mocciaro mentre dovrà attendere qualche mese per il secondo magistrato che è stato assegnato a Modica proveniente dalla procura di Barcellona Pozzo di Gotto. La procura modicana conta anche su due viceprocuratori onorari, Veronica Di Grandi e Diana Iemmolo.

I posti in organico dunque saranno tutti ricoperti da qui a qualche mese e questo sarà garanzia del buon funzionamento dell’ufficio anche se restano alcuni vuoti ancora da coprire nell’organico del tribunale. Francesco Puleio non è nuovo alla realtà ragusana e modicana in particolare. Nel 1996 infatti è stato impegnato come Pm insieme a Fabio Scavone nel processo Cabrera. Si è trattato di un processo per associazione mafiosa che ha interessato Pozzallo ed in particolare alcuni collaboratori di giustizia e che ha visto la Dda di Catania con i due giovani sostituti impegnati in prima linea. Non è stato ancora reso noto quando avverrà l’insediamento ufficiale nel nuovo procuratore anche se sono previsti tempi molto ristretti.