Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 13 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 23:16
MODICA - 01/12/2018
Attualità - Avrebbe compiuto 80 anni la prossima vigilia di Natale

Se n´è andata per sempre la Signora Fiore, della omonima gelateria

Un decesso improvviso che ha colto tutti di sorpresa. I funerali sono stati celebrati nella chiesa di S. Maria di Betlem Foto Corrierediragusa.it

Avrebbe compiuto 80 anni il prossimo 24 dicembre Natala Terranova, meglio nota a tutti con affetto semplicemente come «La Signora Fiore», fondatrice dell omonima e storica gelateria di Marina di Modica, vero e proprio punto di riferimento della frazione balneare modicana e non solo fin dagli anni 60. Tutti hanno almeno mangiato una volta nella vita i prodotti preparati dalla Signora Fiore, che da anni si occupava anche della cassa della gelateria, o dal marito prima, e dai 5 figli poi, che l’aiutavano nella gestione dell´azienda di famiglia. Una morte giunta improvvisa e che ha colto tutti di sorpresa, destando commozione. La Signora Fiore ci metteva passione e impegno nel suo lavoro, e il suo sorriso e il suo saluto non mancavano mai per nessuno degli avventori dello storico locale di Marina di Modica, meta obbligata per gustarsi un buon gelato guardando il mare all’orizzonte, sia d’estate che d’inverno. Di recente uno dei figli era stato insignito del prestigioso titolo di "Miglior gelataio di Sicilia", mentre immutato era rimasto il dolore per il vuoto incolmabile lasciato dalla scomparsa di un altro figlio.

In questo plumbeo e piovoso sabato di inizio dicembre siamo dunque tutto un po’ più tristi per la scomparsa della cara Signora Fiore, ricordata con affetto anche dal sindaco Ignazio Abbate in un post su Facebook, dove ne esalta le sue qualità di donna d´altri tempi e imprenditrice tutta d´un pezzo, antesignana nel suo genere. I funerali sono stati celebrati nella chiesa di Santa Maria di Betlem.