Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 19 Novembre 2018 - Aggiornato alle 11:38
MODICA - 30/10/2018
Attualità - La precisazione dell’Ufficio cultura e comunicazioni sociali della Diocesi di Noto

Non è di proprietà della Curia di Noto il palazzo signorile venduto

Previsti anche unità commerciali e appartamenti Foto Corrierediragusa.it

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell´Ufficio cultura e comunicazioni sociali della Diocesi di Noto in cui si precisa che "Il palazzo signorile di Modica Alta (foto), già sede del convento delle suore salesiane, venduto ad una società privata, non è della Curia di Noto, essendone altri soggetti i legittimi proprietari". Pubblichiamo quindi doverosamente la rettifica, scusandoci con i diretti interessati per il refuso. Per il resto, è confermata la vendita, da parte dei precedenti proprietari del palazzo signorile a dei privati, che vi faranno sorgere un albergo e degli appartamenti. Lo stabile è realizzato su 3 livelli con terrazzo panoramico per una superficie di circa 2.000 metri quadrati. I lavori di restauro sono già iniziati. Lo stabile si affaccia su piazza San Giovanni, visto che sorge proprio a fianco della scalinata della chiesa di San Giovanni Evangelista. In passato, oltre ad essere stato sede delle suore religiose, lo stabile è stato sede del Ciof, una scuola per artigiane. All´interno insiste un ampio cortile e, di pertinenza, un terreno di circa 1.000 metri quadrati sul quale è autorizzato la realizzazione di un parcheggio per 70 posti auto.

Sull´immobile è stato approvato un progetto di frazionamento per la realizzazione di 21 unità immobiliari, tra locali commerciali e, come accennato, appartamenti. Allo stato non si conosce la cifra di vendita dell´intero complesso immobiliare, anche se la valutazione originaria era di 1,2 milioni di euro.