Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 19 Novembre 2018 - Aggiornato alle 11:38
MODICA - 25/10/2018
Attualità - Non avranno nessun costo sulle casse comunali

Arrivano i militari a supporto della polizia locale a Modica

Per infoltire l’organico carente Foto Corrierediragusa.it

Il Comune di Modica ha inoltrato formale richiesta al Ministero della Difesa per poter usufruire di alcune unità militari ausiliarie da inserire nel corpo della Polizia Locale. Tali unità, scelte esclusivamente tra i residenti nella Provincia di Ragusa, sono riservisti o che hanno cessato il loro rapporto di servizio da meno di cinque anni. Non avranno nessun costo sulle casse comunali perché i militari continuano ad essere pagati dal Ministero della Difesa per i cinque anni successivi al termine del rapporto di lavoro e possono essere richiamati nella loro provincia di residenza in qualsiasi momento durante questo periodo. «Abbiamo subito colto questa opportunità – commenta il sindaco Ignazio Abbate – per andare ad infoltire il nostro corpo di Polizia che da tempo lamenta vistose lacune di organico a causa dei molti pensionamenti che ci sono stati negli ultimi anni. I pochi che sono rimasti svolgono tanti preziosissimi servizi per la nostra collettività ma è chiaro che hanno necessariamente bisogno di aiuto. L’occasione che ci offre il Ministero della Difesa è propizia in questo senso e rappresenta una boccata d’ossigeno non indifferente per il corpo di Polizia Locale. Nei prossimi giorni valuteremo anche altre opportunità di impiego in diversi ruoli all’interno dell’Ente Comune di altre professionalità militari».