Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 19 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 17:39
MODICA - 10/10/2018
Attualità - Al Piccolo Palcoscenico lo spettacolo per la regia di Alessandro Sparacino

Francesco riletto come santo ribelle ed esempio di vita

Una scena spoglia con solo 4 tavole in croce quale contesto della storia Foto Corrierediragusa.it

Una scena spoglia, solo quattro tavole in croce, per il Francesco che Alessandro Sparacino, Angelo Abela e Adriano Gurrieri hanno presentato al Piccolo Palcoscenico. Sparacino ha anche curato la regia della vicenda del santo di Assisi ed ha immaginato una festa medievale di una piazza assisiate, l´incontro con la dolente umanità sfigurata dalla lebbra, la ricostruzione della chiesetta di S. Damiano, lo spettacolo nello spettacolo della cronaca in diretta delle nozze mistiche con Madonna Povertà.

Alessandro Sparacino rilegge Francesco in modo originale svelando l´umanità di una gioventù ribelle presa dall´ansia di non potersi accontentare dei modelli borghesi di una vita ricca di agi ma sostanzialmente vuota di valori, quell´esistere che nega l´essere e che spesso infiamma chi non accetta più regole imposte dall´alto, corre il rischio di farsi giullare della propria anima, farsi considerare pazzo, per ripescare sostanza dal vuoto di sostanza contagiando gli altri col proprio esempio. Uno spettacolo che è stato il miglior modo per ricordare la giornata dedicata alla memoria di Francesco.