Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 12 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 23:58
MODICA - 30/06/2018
Attualità - La sentita e partecipata festa religiosa

L´arcivescovo Lorefice benedice i simulacri dei SS. Pietro e Paolo

Alla fine lo spettacolo pirotecnico, molto apprezzato Foto Corrierediragusa.it

Mons. Corrado Lorefice benedice i simulacri di S. Pietro e S. Paolo. La festa del patrono ha visto la presenta dell’arcivescovo di Palermo e la contemporanea festa in onore dei due santi. La traslazione nella chiesa madre del simulacro di S. Paolo era avvenuta giovedì alla presenza del parroco Don Rosario Rabbito che insieme al parroco di S. Pietro, frate Antonello Abbate, hanno voluto accomunare le due comunità. Mons. Lorefice ha celebrato in una chiesa stracolma di fedeli che hanno voluto salutare per l’occasione l’arcivescovo sempre disponibile e cordiale con i suoi ex parrocchiani. Poi l’uscita dei due simulacri con campane a festa e fuochi di artificio che hanno dato il via alla processione. Partecipazione sentita ma lontana da clamori che ha percorso Corso Umberto ed ha toccato anche la chiesa di S. Maria e quindi la chiesa di S. Paolo accompagnata dalla civica filarmonica Città di Modica diretta dal maestro Francesco Di Pietro. Alla fine, quindi, lo spettacolo pirotecnico, molto apprezzato, e il rientro in chiesa Madre del simulacro di San Pietro che ha chiuso un’edizione dei festeggiamenti tra le più riuscite di questi ultimi anni.