Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 21 Luglio 2018 - Aggiornato alle 23:46
MODICA - 06/06/2018
Attualità - Le prestazioni saranno erogate in modo totalmente gratuito

Nasce a Modica l’ambulatorio infermieristico

Parla Daniele Scapellato, Vice Presidente dell’ Ordine delle Professioni Infermieristiche di Ragusa Foto Corrierediragusa.it

L’infermiere è il professionista sanitario responsabile dell’assistenza infermististica che opera quotidianamente in molteplici ambiti sociali siano essi sia ospedalieri che territoriali. Al fine di garantire la sua attività quanto più attenta ai bisogni del cittadino/utente in modo capillare e diversificata attraverso studi e ricerche, si sono sviluppati alternativi punti di assistenza ed erogazione di prestazioni sanitarie al di fuori delle classiche «mura ospedaliere». «L´Ambulatorio Infermieristico comunale rappresenta ormai un moderno modello operativo che assicura, risparmiando, prestazioni assistenziali qualificate sul territorio – spiega Daniele Scapellato (foto), Vice Presidente dell’ Ordine delle Professioni Infermieristiche di Ragusa. Si rende più che mai necessario sviluppare nuovi servizi rivolti ai cittadini, e l’infermiere è il valore aggiunto». Ogni giorno assistiamo ad un ridimensionamento del nostro sistema sanitario, attraverso tagli e chiusure, mettendo in campo questo progetto invece, «Puntiamo a potenziare l’offerta sociosanitaria della nostra città - aggiunge Scapellato - a partire dalla valorizzazione di un ambulatorio infermieristico comunale. Stiamo lavorando a questa idea con il coinvolgimento di molti professionisti Infermieri per arrivare in tempi brevi - annuncia Scapellato - ad avere una sede nel centro storico della Città, in cui l’Infermiere sarà il vero valore aggiunto ed il protagonista al servizio e per il bene della collettività».

L’ambulatorio infermieristico comunale sarà un punto in cui verranno erogate prestazioni infermiersitiche in modo gratuito, dal monitoraggio della pressione arteriosa al controllo dei valroi glicemici; la gestione di una semplice medicazione o tutte quelle azioni di educazione sanitaria promotori di atti ed attività di prevenzione. Il professionista infermiere avrà il compito di svolgere tutte quelle attività che rientrano nel proprio ambito di competenza perseguendo un duplice obiettivo: primo fornire alla collettività un servizio fondamentale quale quello del contributo al mantenimento della salute; secondo decongestionare l’ospedale nella sua l’attività ambulatoriale e di pronto soccorso di bassa intensità.

Attraverso il supporto di una dettagliata carta dei servizi il cittadino potrà recarsi presso l’ambulatorio infermieristico comunale, incontrare l’Infermiere e ricevere gratutitamente con massima efficacia, efficienza, professionalità e competenza la prestazione sanitaria. Grazie a questo innovativo progetto - conclude Scapellato - l’infermiere incontra il territorio e attraverso la presa in carico, l’individuazione dei bisogni e la definizione del piano assistenziale, promuove ed eroga attività e prestazioni atte a migliorare la salute".