Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 17 Luglio 2018 - Aggiornato alle 15:00
MODICA - 03/05/2018
Attualità - Non si sono verificate situazioni di particolare disagio

Calmato il maltempo, proseguono gli interventi dei pompieri

Tutte le manifestazioni sportive, calcistiche in particolare, sono state rinviate Foto Corrierediragusa.it

Nebbia, pioggia e vento. Il territorio ibleo in tutta la sua estensione è stato interessato dal maltempo, così com’era stato anticipato dai bollettini della Protezione civile regionale. Il maltempo ha imperversato in particolare nella fascia ipparina visto che il vento ha soffiato da ovest, le condizioni del mare sono proibitive e per le imbarcazioni nei porti sono stati rinforzati gli ormeggi. La nebbia mattutina, poi diradatasi nel primo pomeriggio ha causato rallentamenti alla circolazione visto che ha interessato anche la pianura. Il dato positivo di questa ondata di maltempo di primo maggio è che non si registrano danni cose e persone e nessun particolare intervento è stato segnalato dai Vigili del fuoco. Permangono alcune situazioni di moderato pericolo in alcune zone, come nel caso di via Carlo Papa a Modica, dove una grondaia pericolante penzola dal terrazzino di una casa disabitata, rischiando da un momento all´altro di finire in strada (foto), dove passano pedoni e veicoli. I residenti hanno già segnalato la cosa a chi di dovere.

Le scuole sono rimaste chiuse nel capoluogo, Vittoria, Comiso, S. Croce ed Acate, ma tutto è rientrato nella normalità in queste ore. Tutte le manifestazioni sportive, calcistiche in particolare, sono state tuttavia rinviate per non mettere a repentaglio la sicurezza di giocatori e dirigenti. I più «colpiti» dalla giornata eccezionale, almeno per questo mese, sono stati i turisti che hanno vagato per i centri storici delle città barocche alla ricerca di un riparo e si sono interrogati sul da farsi. Privilegiate, perché al coperto le visite alle chiese ma non è rimasto molto altro da fare alle comitive arrivate nel ragusano per le visite della città. Da stasera tempo in miglioramento anche se per il ritorno del sole e dell’innalzamento della temperatura bisognerà attendere ormai il fine settimana.