Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 23 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 14:01 - Lettori online 825
MODICA - 24/07/2017
Attualità - Gli ospiti di una struttura ricettiva non ci hanno pensato due volte a stendere i panni

Modica, quel balcone sul Corso che fa tanto colore

Tanti saluti al decoro della città in uno dei suoi luoghi simbolo Foto Corrierediragusa.it

Colori pastello e asciugamani di qualità. Passeggiare per il centro storico della città barocca riserva anche sorprese inattese e impensabili. Gli ospiti di una struttura ricettiva in pieno corso Umberto, proprio difronte a piazza Matteotti, forse ignari del valore simbolico del sito, non ci hanno pensato due volte a stendere i panni e tanti saluti al decoro e all’eleganza. In fondo dopo una lunga giornata al mare gli asciugamani da qualche parte bisogna pur stenderli e se il balcone dà sul corso, sulle teste dei clienti di un bar sottostante, chi se ne importa.

Siamo turisti, siamo in Sicilia, si può fare, avranno pensato. Un tocco tutto mediterraneo che fa molto sud, e qualcuno direbbe anche molto suk. In fondo potrebbe essere un’idea a buon mercato per arredare i balconi del corso Umberto con asciugamani, accappatoi, mutande e pigiami e magari alla fine premiare i più originali.


Lorenzo
24/07/2017 | 15.08.30
Lorenzo

Davide, concordo su tutto quello che hai detto! Purtroppo, quando non si hanno notizie da pubblicare, quando mancano fatti di cronaca da evidenziare, allora va bene pure una foto con 4 teli mare per fare una notizia! In fondo, con le temperature attuali, al massimo mezz´ora saranno stati esposti, sfruttare l´energia solare ed eolica è gratis, non ci vedo nulla di deturpante, anzi sempre meglio di 4 balordi ubriachi che rompono l´anima


Indecoroso?
24/07/2017 | 10.28.21
Davide Baglieri

Avendo lavorato nel settore turistico per qualche anno, posso confermare che molti turisti cercano i famosi balconi con la biancheria stesa fuori.
Per loro è una cosa molto folcloristica, che piace. Forse hanno pensato che da noi fosse normale. E non hanno tutti i torti, visto che certe cose *indecorose* le ho viste fare per anni, ed era il semplice l´atto di usare la natura per asciugare i panni.

Il valore del sito è innegabile e proprio per questo non può essere deturpato da 4 asciugamani.

Aggiungo pure che fare gli schizzinosi in tempi di magra e su modi di fare che sono la nostra tradizione, per di più, non è un buon modo per sponsorizzare la città.

Deturpano molto di più i tavolini messi oramai ovunque, con pedoni costretti a camminare su banchine di legno improvvisate praticamente in mezzo alle auto in pieno Corso Umberto.

Concludo con una domanda, posto che ho cercato senza successo su Internet: esiste un´ordinanza che vieta di far asciugare sul balcone la biancheria in certi quartieri?

PS: se fossi quel turista e leggessi l´articolo, minimo eviterei di tornarci a Modica.