Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 11 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 23:21 - Lettori online 420
MODICA - 18/05/2017
Attualità - Apertura sabato alle 18.30 sulla scalinata di S. Pietro dove il Liceo musicale Verga eseguirà l’inno nazionale

A Modica per la Festa dei Musei 11 siti aperti gratis

Collaborano anche le scuole e le associazioni garantendo gli ingressi fino a mezzanotte Foto Corrierediragusa.it

Undici siti aperti per la notte dei musei e scuole coinvolte. Nell’arco della giornata di sabato tuta una serie di manifestazioni ed iniziative aventi per tema la cultura, la storia, la musica, l’archeologia, la letteratura e le tradizioni saranno il tema dominante della seconda edizione della «Festa dei musei» che per l’edizione 2017 promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, è «Musei in Contest: raccontare l’indicibile nei musei». Questi i siti aperti con ingresso gratuito: il Museo Civico «Belgiorno», il Museo del Cioccolato dove si degusteranno oltre il cioccolato, anche i cannoli di ricotta, il moscato di Noto e le grappe, la Stanza della Poesia, Santa Maria del Gesù, Casa Museo del Nobel Salvatore Quasimodo, il Museo Campailla, il Teatro Garibaldi, la chiesetta bizantina di S. Nicolò Inferiore, il campanile di San Giorgio e la mostra degli «arnesi di una volta». Sarà aperto anche il Museo della Scienza e della Tecnica dell’ITC «Archimede» di Modica che quest’anno ha celebrato i 150 anni dalla fondazione, che molte generazioni di persone e appassionati non hanno avuto modo di conoscere.

«La città festeggia i propri musei per una festa che è tutta della città – ha detto in conferenza stampa Giovanni Di Stefano (a dx nella foto con il sindaco Abbate), direttore onorario del Museo Civico «Belgiorno»- in quanto per una volta si mettono insieme tutte le espressioni museali». L’apertura ufficiale della festa dei Musei 2017 si avrà alle 18.30 nelle scalinate di San Pietro con gli studenti del Liceo musicale Verga che eseguiranno l’inno nazionale. E poi alle 19.00 la Banda musicale «Città di Modica» Belluardo – Risadelli, diretti dal maestro Corrado Civello, che percorrerà suonando il tratto dal Pizzo sino a Santa Maria del Gesù.
Alle 19.30 al Palazzo degli studi il concerto «Emozioni» dell’Istituto Galilei Campailla di Modica e infine alle 21.30 al Palazzo della Cultura il coro polifonico Claudio Monteverdi diretto al maestro Orazio Baglieri con al piano il maestro Gianluca Abbate.

«Con la Festa dei Musei 2017 si promuove tutta la città –dice il sindaco Ignazio Abbate- insieme al suo ricco movimento culturale che farà un tutt’uno del suo patrimonio architettonico, la scuola, la musica, l’arte, il coro, l’antichità nell’ uso di strumenti quotidiani, quindi costume e degustazioni. Anche il sito di Cava Ispica sarà coinvolto in questa operazione che vede protagonista il Movimento Azzurro».