Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 14 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 17:26 - Lettori online 1038
MODICA - 26/04/2017
Attualità - Hanno fatto tappa anche in città visitando casa Quasimodo

Giovani rotariani alla scoperta del barocco siciliano

Quaranta partecipanti al progetto RYE, promosso dal club service per promuovere l’internazionalizzazione Foto Corrierediragusa.it

Quaranta giovani da tutto il mondo in visita. Grazie al progetto RYE, Rotary Youth Exchange, del Rotary International il gruppo formato da studenti provenienti da Australia, California, Svezia, Belgio, Francia, Canada e Brasile ha potuto visitare anche il distretto barocco. Dice la coordinatrice Cinzia Donalisio: «I giovani restano in Italia per un anno e frequentano le scuole superiori nel distretto di Milano. Nell’arco dell’anno scolastico sono previste visite di conoscenza del paese ospitante. Così dopo le Alpi, Roma, Venezia e Napoli abbiamo deciso di puntare in questo angolo di Sicilia».

Per cinque giorni il gruppo ha visitato Catania, Taormina, Etna, le isole Eolie e il ragusano. A Modica ha fatto anche tappa a casa Quasimodo dove ha posato per una foto davanti alla casa natale del Nobel in via Posterla (foto). Per molti il Nobel modicano è stata una scoperta, per alcuni un piacevole approfondimento visto che l’opera quasimodiana è stata studiata a scuola. Gli studenti sono tutti «sponsorizzati» da diversi club rotariani del mondo al fine di promuovere l’internalizzazione e la conoscenza tra i popoli per superare e migliorare la conoscenza di vari paesi del mondo.