Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 18 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 10:34 - Lettori online 741
MODICA - 21/04/2017
Attualità - Atto concreto del Ministero per le Politiche Agricole

Cioccolato modicano 1° al mondo con il marchio Igp

Ora l’ultimo passaggio a Roma Foto Corrierediragusa.it

Il cioccolato di Modica sarà il primo cioccolato al mondo con il prestigioso marchio Igp (Identificazione geografica protetta). Il Ministero per le Politiche Agricole, rappresentato dal dirigente Luigi Polizzi e dai funzionari Armando Morelli e Nunzio Di Bartolomeo, ha approvato il testo definitivo del Disciplinare per la produzione del Cioccolato di Modica Igp nell´aula consiliare di palazzo San Domenico (foto). L’incontro, al quale hanno partecipato anche i rappresentanti dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura, si è svolto nell’aula consiliare di Palazzo S.Domenico. La «parte modicana» era rappresentata dal Sindaco, Ignazio Abbate, dal direttore e dal presidente del Ctcm, Nino Scivoletto e Salvo Peluso, dal presidente Ascom, Giorgio Moncada e da tutti i produttori di quello che è diventato ormai l’oro nero modicano. Adesso tutto l’incartamento, con il placet del Ministero, verrà inviato a Bruxelles dove otterrà il prestigioso riconoscimento.

«Siamo felicissimi - dice il sindaco Ignazio Abbate - per questo traguardo che è la conclusione di un lungo percorso intrapreso insieme la Consorzio e ai produttori. Il marchio Igp contribuirà a salvaguardare l’identità geografica del cioccolato, a legarlo ancora di più al territorio modicano rendendolo unico al Mondo. Inoltre contribuirà a farlo conoscere ancora di più in tutto il Globo. Ieri ho potuto ammirare una platea compatta, quella costituita dai produttori di cioccolato, unita per un unico scopo: l’ottenimento dell’Igp. Quando c’è unione e armonia di intenti nella propria Città un Sindaco non può che esserne contento.

Volevo ringraziare - aggiunge il primo cittadino - il Ctcm per la gran mole di lavoro svolta fino a questo momento, tutti i cioccolatieri, le associazioni di categoria, la Camera di Commercio e tutti quelli che, a vario titolo, si sono impegnati per la buona riuscita dell’iter. Questo momento storico voglio condividerlo con due persone che non ci sono più ma che oggi sarebbero state felicissime: Pippo Tumino, già presidente della Camera di Commercio, e Franco Ruta per l’attività svolta negli anni - conclude il sindaco - nel far conoscere il nostro prodotto nel Mondo».