Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 16 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 0:57 - Lettori online 419
MODICA - 21/01/2017
Attualità - Sobria cerimonia nella chiesa di San Pietro

Polizia locale Modica ha celebrato San Sebastiano

A fare gli onori di casa il comandante del corpo Rosario Cannizzaro Foto Corrierediragusa.it

La Polizia locale ha festeggiato il suo protettore San Sebastiano nella chiesa di San Pietro. Non è stata solo una occasione formale ma anche un momento di riflessione e di incontro tra tutti i rappresentanti istituzionali presenti tra cui il prefetto, Maria Carmela Librizzi, il questore, Giuseppe Gammino, il comandante provinciale dei Carabinieri Federico Reginato, i sindaci di alcune città iblee ed una larga rappresentanza dei vari corpi municipali. Don Umberto Bonincontro ha celebrato la funzione eucaristica e alla conclusione il comandante del Corpo di Modica, Rosario Cannizzaro, che ha organizzato l’edizione 2017 della ricorrenza, ha salutato gli intervenuti oltre a sintetizzare un anno di attività della Polizia locale in città, articolata nei vari settori di competenza. E’ toccato poi al comandante della Polizia locale di Ragusa, Giuseppe Puglisi, ringraziare per l’ospitalità, sottolineare il ruolo e l’importanza della presenza dei vigili nella vita quotidiana.

Anche il sindaco Ignazio Abbate, a nome della città, ha evidenziato gli sforzi delle varie amministrazioni nel supportare il lavoro dei vigili nelle varie emergenze, tra cui l’ultima dovuta al maltempo. Abbate ha avuto parole di ringraziamento per la vicinanza dimostrata dalla presenza delle istituzioni provinciali a tutti i livelli. La serata è continuata a palazzo della Cultura dove il coro polifonico Monterverdi ha eseguito alcuni brani del suo repertorio. A seguire il ricevimento a cura dell’istituto alberghiero Principi Grimaldi.