Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 14 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 17:26 - Lettori online 1016
MODICA - 08/12/2016
Attualità - Ha preso il via la festa del cioccolato nel centro storico della città

ChocoModica 2016 ha preso il via. E´ qui la festa

Edizione dedicata a Franco Ruta che per primo ebbe l’intuizione di rilanciare la tradizione Foto Corrierediragusa.it

Il maltempo concede una tregua e ChocoModica va. Modica ha accolto i visitatori di ChocoModica senza pioggia e a tratti anche con un pallido sole. Il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, insieme ai colleghi di Pozzallo, Acate, Pachino, Marsala e della gemellata maltese Xewkjia hanno tirato giù il velo che copriva il simbolo di ChocoModica (foto) (una barretta di cioccolato che si trasforma in pellicola per sfumare con un omaggio al Castello dei Conti) ideato da Francesco Turlà e realizzato dalle Carpenterie Macauda. All’inaugurazione anche il sottosegretario alle politiche agricole Giuseppe Castiglione, l’Onorevole Nino Minardo, il vice ministro per lo sviluppo economico maltese, il Prefetto Maria Carmela Librizzi, il Presidente della Camera di Commercio Giuseppe Giannone ed i rappresentanti delle Forze dell’Ordine oltre che i direttori dei consorzi che hanno aderito alla manifestazione. Il primo cittadino modicano ha fatto gli onori di casa conducendo gli ospiti istituzionali in una visita guidata delle attrazioni di ChocoModica.

A cominciare dalla fotografatissima Fiat 500 «ChocoEdition» realizzata dall’artista Piero Puglisi e messa a disposizione dal Club Italia Fiat 500. Quindi l’ex Convento del Carmine che ospita gli scultori all’opera e le degustazioni gratuite di cioccolato. Tanti i turisti che hanno sfidato (vincendo la scommessa) il maltempo per non perdersi neanche un minuto di ChocoModica. Nel pomeriggio la cerimonia di gemellaggio tra Modica e Marsala, uno dei momenti istituzionalmente più attesi.Nel corso dell’incontro il ricordo di Franco Ruta con un video di un suo intervento pubblico di qualche anno fa sulla qualità del cioccolato modicano e sulla sua diffusione.

Il sindaco Abbate ha poi voluto ricordare Ruta dedicandogli l’edizione 2016 di ChocoModica, la prima dalla sua scomparsa: «A Franco Ruta il merito di aver rilanciato la tradizione cioccolatiera modicana, il merito di aver fatto riappropriare Modica del suo patrimonio dolciario. L’Antica Dolceria Bonajuto è stata con un lui un’attrattiva per il turismo eno ganostronomico tanto da richiamare l’attenzione di diversi giornalisti di fama nazionale. Che la sua figura rimanga da esempio per tutti i produttori modicani. Modica, lo ribadisco, deve tanto a Franco Ruta e alla sua famiglia». Quindi la firma tra i due Sindaci, Abbate e Di Girolamo, a sancire l’unione dei due Comuni. In serata lo spettacolo del comico di Zelig, Paolo Migone e l’orchestra di Pino Daniele con Tony Esposito. Vnerdì sarà la volta di un’altra importante firma, quella sul trattato di cooperazione internazionale tra l’Italia e Malta in campo turistico. L’interessante convegno «I Gelsomini, la cioccolata e la ricetta segreta dei Medici» con i professori Learco Nencetti, Giuseppe Barone e Grazia Dormiente. Quindi tutti a ballare con il Canzoniere Grecanico Salentino e le loro note salentine.