Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 17 Agosto 2017 - Aggiornato alle 0:20 - Lettori online 301
MODICA - 23/11/2016
Attualità - Il documento definisce le politiche energetiche

Consiglio comunale di Modica approva il Paes

Ci si proietta verso il futuro Foto Corrierediragusa.it

Il consiglio comunale di Modica ha approvato all’unanimità il Paes, il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile. Il Piano è un documento che definisce le politiche energetiche che il Comune di Modica adotterà per raggiungere l’obiettivo europeo di riduzione delle emissioni di CO2 del 20% entro il 2020. Un obiettivo che sarà perseguito attraverso azioni volte a diminuire i consumi energetici della città e incrementare la produzione di energia da fonti rinnovabili. Il Paes rappresenta un’opportunità per la città, perché consentirà di programmare e realizzare interventi specifici sulle tematiche energetiche e ambientali a favore della collettività e in grado di stimolare l’economia verde locale. L’occasione per consolidare il percorso intrapreso dal Comune di Modica verso un modello di sviluppo sostenibile del territorio. «Ancora prima dell’approvazione del Paes – commenta il sindaco Ignazio Abbate – ci siamo mossi verso questa direzione. Penso ad esempio ai pali a led dell’illuminazione pubblica che entro il 2017 sostituiranno quelli vecchi, come è già successo in via Sacro Cuore.

Penso al rinnovamento degli impianti di riscaldamento delle scuole pubbliche e degli edifici comunali già in corso di efficientamento. Alla dismissione di parte del parco auto comunale con la sostituzione di auto più moderne e decisamente meno inquinanti grazie ai fondi di agenda urbana già assegnati dalla Regione. Insomma ci siamo mossi per tempo per farci trovare pronti per il 2020». A sovrintendere la stesura del Piano, coadiuvato dall’energy manager Scandurra, il vicesindaco Giorgio Linguanti: « Il Piano rappresenta un elemento base per gli sviluppi futuri in tema di energia sostenibile e di investimenti per l’efficientamento energetico. E’ una conquista che sarà utile per la sensibilizzazione dei cittadini in merito alla riduzione di Co2 ed una carta importante da giocare per accedere ai finanziamenti europei del Po – Fesr 2014-2020».