Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 18 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 10:34 - Lettori online 763
MODICA - 11/11/2016
Attualità - Non era mai accaduto un evento del genere

Prefetto Librizzi "striglia" il sindaco di Modica

La situazione resta piuttosto nebulosa al momento Foto Corrierediragusa.it

Non era mai accaduto che un prefetto richiamasse un sindaco al rispetto degli accordi sottoscritti in prefettura. Almeno fino ad oggi, perché a Modica la vicenda del mancato pagamento degli stipendi agli operatori ecologici ha sortito anche questo effetto. Il prefetto Maria Carmela Librizzi (foto), con una nota ufficiale, ha difatti esortato il sindaco di Modica Ignazio Abbate a tenere fede al patto sottoscritto a suo tempo in prefettura e che prevedeva il pagamento di cinque mensilità arretrate ai netturbini in un mese e mezzo. A tutt’oggi invece gli interessati hanno percepito solo lo stipendio di giugno e un acconto di 500 euro per il mese di luglio. Restano quindi scoperte altre tre mensilità e mezzo. Le asfittiche casse comunali lasciano ben poche speranze sul saldo di quanto promesso, dal momento che se i mandati di pagamento sono già stati spiccati, manca tuttavia la liquidità.

E così l’accordo sottoscritto non è stato giocoforza rispettato, suscitando il disappunto del prefetto Librizzi che, assieme ad altri, ci aveva messo la faccia, facendosi garante nell’interesse dei lavoratori, che bontà loro, nonostante tutto stanno continuando a lavorare regolarmente invece di incrociare le braccia, scongiurando la circostanza di una città invasa dai rifiuti proprio mentre manca poco alle festività natalizie.