Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 17 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 20:36 - Lettori online 1097
MODICA - 07/05/2015
Attualità - Si tiene sabato pomeriggio nel centro storico per tutta la diocesi di Noto

Giornata diocesana Giovani, canta il vescovo Staglianò

Con «Musica e Parola» presenterà il tema con alcune significative canzoni italiane di musica pop, utilizzando un nuovo registro comunicativo per l’annuncio del messaggio cristiano Foto Corrierediragusa.it

Si tiene nel centro storico di Modica l´ottava edizione della Giornata Diocesana dei Giovani. L´appuntamento è per sabato ed il tema riguarderà "La via della bellezza attraverso le Beatitudini" così come indicato da Papa Francesco in preparazione alla Gmg di Cracovia. I giovani e gli adolescenti della diocesi si stanno preparando all´evento divenuto ormai una consolidata consuetudine. La giornata diocesana dei giovani sarà un incontro di festa, condivisione e di esperienze di vita vera e gioiosa, nella testimonianza della fede. «La Bellezza tra il cantiere e le stelle», sarà lo slogan della giornata. Tra i testimoni ci sarà ancora il Vescovo di Noto, Mons. Antonio Staglianò (nella foto), con un momento di riflessione: «Musica e Parola», durante il quale presenterà il tema con alcune significative canzoni italiane di musica pop, utilizzando un nuovo registro comunicativo per l’annuncio del messaggio cristiano. Un ruolo non nuovo per il vescovo di Noto, recentemente assurto agli onori delle cronache per le sue prediche inframmezzate da canzoni di cantautori italiani.

Un altro testimone sarà Ezio Aceti (esperto in psicologia dell’età evolutiva) che tratterà il tema: «Generazione 2.0: verso un futuro di luce». L’animazione sarà a cura di Creativ che concluderà la serata con uno spettacolo sulle beatitudini: «in cammino verso Cracovia».