Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 20 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 1:37
MODICA - 10/09/2014
Attualità - Servizi zero nella frazione balneare

Marina di Modica è già una città fantasma!

Chi ha necessità si deve recare nella vicina Pozzallo ma non tutti hanno la disponibilità di una macchina Foto Corrierediragusa.it

Altro che destagionalizzazione. Marina di Modica chiude già dopo la prima settimana di settembre e buona notte a tutti. Sono rimasti i residenti e gli stranieri che hanno scelto la frazione quale meta delle loro vacanze ma proprio in questi giorni hanno trovato non poche difficoltà anche nelle attività più quotidiane. Come per esempio comprare il pane visto che funziona solo un forno e la sera puntualmente non c´è più disponibilità ed è un continuo rincorrersi e prenotare. E´ il caso dei ritrovi che, finita la confusione agostana, hanno deciso di chiudere bottega e trasferire l´attività in città dove si fanno più affari. Chi vuole si accontenti solo di qualche bar in piazza e chiudiamola lì. Chi ha necessità si deve recare nella vicina Pozzallo ma non tutti hanno la disponibilità di una macchina e ci devono dunque pensare i titolari degli alloggi dove i turisti sono ospitati. Commercianti, ristoratori e titolari di ritrovi non si tirano indietro quando c´è da ottimizzare il guadagno, c´è il pienone e la stagione tira ma sono i primi a farsi indietro non appena i numeri diminuiscono.

Per destagionalizzare ci pensi qualcun altro e poi tutti pronti a reclamare servizi, luce, pulizia, docce pubbliche e spettacoli non appena arriva fine giugno perchè il turista è sacro; solo a luglio e agosto, naturalmente.