Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 20 Maggio 2018 - Aggiornato alle 15:30
MODICA - 11/08/2012
Attualità - Il direttore del Laboratorio di Sanità pubblica lo ha comunicato al sindaco

A Marina di Modica il mare è balneabile. Parola di Asp

"Le analisi microbiologiche eseguite dal LSP risultano perfettamente entro i limiti previsti dalla legge, configurabili quindi come acque di mare esenti da inquinamento dal punto di vista batteriologico e pertanto balneabili" Foto Corrierediragusa.it

A Marina di Modica (nella foto la zona del moletto) non c’è inquinamento del mare. Lo ha comunicato al sindaco in via ufficiale il direttore del Laboratorio di Sanità pubblica dell’Asp di Ragusa, Giuseppe Lavima.

Nella nota a firma del direttore dello LSP, cui spetta per legge il compito del controllo della balneabilità del mare si legge infatti «Il Laboratorio ha ulteriormente approfondito il controllo delle acque di balneazione, in specie nel tratto di mare di Marina di Modica, non solo con il monitoraggio ordinario previsto e programmato, ma con un intervento straordinario attraverso dei prelievi eseguiti sia giorno 30 luglio e 7 agosto, sia su materiale prelevato direttamente da quella che nel termine collettivo viene definita come «macchia scura e maleodorante» il giorno 8 agosto. In tutti i casi, le analisi microbiologiche eseguite dal LSP risultano perfettamente entro i limiti previsti dalla legge, configurabili quindi come acque di mare esenti da inquinamento dal punto di vista batteriologico e pertanto balneabili. Tanto si riteneva utile a garanzia di una giusta e corretta informazione ai cittadini».

Questo dunque il responso dello LSP mentre l’Arpa, che ha a sua volta prelevato altri campioni nello stesso arco di tempo, deve ancora comunicare le sue risultanze. Il dato comunicato dal Laboratorio di Sanità pubblica dell’Asp è in linea con quanto rilevato già a luglio e confermato anche dai prelievi effettuati da Goletta verde alla fine dello scorso mese.

Le rassicurazioni dello LSp non mancheranno di suscitare commenti nei residenti della frazione modicana che fino a qualche giorno fa si sono imbattuti in una schiuma giallastra e maleodorante.

Sulla vicenda delle chiazze marrone avvistate nello specchio d’acqua di Marina di Modica c’è in corso un indagine della Procura della Repubblica di Modica che dovrebbe far conoscere le proprie conclusioni a breve. Sulla questione sono stati infatti sentiti amministratori, residenti e funzionari pubblici; sono state anche esperite indagini proprio nel fondo del mare di Marina di Modica per cercare di individuare l’origine e la causa della macchie marroni che si formano saltuariamente.

Da qualche giorno tuttavia non sono state segnalate presenze inquinanti nel mare da parte dei residenti che restano comunque preoccupati e sul chi vive.