Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 21 Maggio 2018 - Aggiornato alle 16:31
MODICA - 26/08/2011
Attualità - Il procuratore capo conferma un abbattimento del lavoro arretrato dell’80%

Puleio difende la Procura: "Lavoriamo bene"

Il sole 24 ore aveva catalogato la procura modicana tra quelle inefficienti
Foto CorrierediRagusa.it

«La percentuale dei procedimenti giudiziari portati a conclusione da quando mi sono insediato alla procura di Modica equivale ad un abbattimento dell’80% dell’arretrato». Il procuratore Francesco Puleio (foto) tiene a precisare l’esattezza dei dati da egli stesso diffusi lo scorso maggio, «che si riferiscono – prosegue il procuratore di Modica – ad un periodo ovviamente successivo al mio insediamento, che risale a settembre 2009».

Puleio intende così fare il dovuto distinguo rispetto alla recente classifica stilata da «Il sole 24 ore» e che aveva ricompreso la procura modicana tra quelle più inefficienti a livello nazionale. Secondo quanto dichiarato dal procuratore Puleio, i dati in possesso del quotidiano economico di Confindustria sono datati, in quanto si riferiscono ad un periodo compreso tra il 2006 e il 2009, quando a capo della procura di Modica vie era Domenico Platania.

«Da quando mi sono insediato – ribadisce Puleio – al periodo attuale, l´arretrato pendente nell´ufficio è stato ridotto dell´80%, anche grazie al fattivo apporto dei miei colleghi, tra cui il sostituto procuratore Gaetano Scollo, arrivato alla procura di Modica un paio di mesi prima del sottoscritto».

I dati in possesso del quotidiano economico parlavano di appena 3 magistrati in organico, ben 2 mila 507 procedimenti contro noti in media tra il 2006 e 2010, e altri 2 mila 432 procedimenti nel 2010. Per Puleio, invece, alla data del 23 maggio 2011 risultavano invece pendenti mille 548 procedimenti, di cui 706 contro imputati noti, 768 contro imputati ignoti e 74 procedimenti per reati del Giudice di Pace.