Euromotor
Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 28 Marzo 2017 - Aggiornato alle 1:27 - Lettori online 567
MODICA - 01/01/2011
Attualità - Modica: i sindacati interpellano il prefetto Cannizzo sul futuro lavorativo

Lavoratori Multiservizi: vicenda in prefettura

Sull’argomento interviene pure il consigliere comunale del Pid Paolo Nigro

Approda in prefettura la vicenda dei circa 90 lavoratori della Modica Multiservizi. Sono stati i sindacati Isa e Uil ad interessare il prefetto Francesca Cannizzo, con una lettera in cui paventano gravi irregolarità nel passaggio dei dipendenti dall’attuale società pubblica, posta in liquidazione, alla futura società privata che dovrà occuparsi della gestione delle zone blu a pagamento.

Per Giorgio Iabichella e Francesco Maggio, rispettivamente di Isa e Uil, i lavoratori non sono tutelati dal punto di vista sindacale, in riferimento al contratto nazionale del lavoro.

Anche Salvatore Terranova della Cgil esprime perplessità, precisando in una nota che «l’amministrazione ha disatteso in parte gli accordi sottoscritti con i sindacati».

Sull’argomento interviene pure il consigliere comunale del Pid Paolo Nigro, secondo cui i lavoratori della Multiservizi hanno perso circa duemila 500 euro a testa in nove mesi, ovvero la differenza tra stipendio e indennità di disoccupazione, senza contare la mancata liquidazione di tredicesima e quattordicesima.