Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 19 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 0:12
COMISO - 05/10/2018
Attualità - La volontà manifestata nel corso di una assemblea

A Comiso i panificatori vogliono libere tutte le domeniche

L’incontro si è svolto nella sede della Confcommercio comunale di Comiso Foto Corrierediragusa.it

Affollata assemblea dei panificatori alla Confcommercio comunale di Comiso. L’obiettivo è quello di informare circa l’evoluzione della legislazione in materia di panificazione così come propugnato da Confcommercio provinciale Ragusa e dalle strutture sindacali di Assipan Sicilia – Confcommercio Imprese per l’Italia e Assipan provinciale Ragusa. L’assemblea ha attentamente ascoltato le parole del presidente provinciale Confcommercio Ragusa Gianluca Manenti, e del presidente di Confcommercio comunale Comiso Orazio Nannaro, sull’impegno sempre continuo e, senza risparmio di energie, dell’associazione di categoria nel sostenere questa battaglia sindacale e di civiltà. Il riconfermato presidente provinciale dei panificatori Salvatore Normanno, dopo i saluti dei vertici di Confcommercio Ragusa, è intervenuto illustrando l’intensa attività sindacale continuamente svolta in ambito regionale. Poi, ha reso noti i contenuti del decreto assessoriale n. 842/1.s del 30 maggio 2018 pubblicato in Gurs l’8 giugno 2018.

Il decreto assessoriale, è stato spiegato, impone il divieto dell’attività di panificazione per la prima e terza domenica di ogni mese, mentre per la seconda e quarta settimana di ogni mese il panificatore ha facoltà di scelta: panificare la domenica obbliga a non panificare in un giorno feriale. L’assemblea dei panificatori ha subito manifestato la volontà di non panificare in tutte le domeniche di ogni mese. Quindi, ha delegato i quadri sindacali di Confcommercio Ragusa a manifestare questa volontà nel già richiesto incontro con il sindaco casmeneo, Maria Rita Schembari, e con l’assessore al ramo. Manuela Pepi.

Il presidente provinciale Manenti ha manifestato ancora una volta la volontà di dare maggiore forza sindacale e politica per tutelare le imprese tutte oltre che essere sempre più presente, in qualità di associazione di categoria, come tratto d´unione ed informazione tra le imprese e le istituzioni pubbliche. Nel corso dell´assemblea anche il saluto agli artigiani panificatori di Totò Digiacomo, storica figura sindacale di Confcommercio Comiso, il quale si è fortemente compiaciuto dell’unità sindacale del comparto. I panificatori comisani hanno poi ringraziato il presidente Manenti per la sua presenza in assemblea sottolineando questa disponibilità con un caldo applauso.