Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 18 Agosto 2017 - Aggiornato alle 0:00 - Lettori online 502
COMISO - 06/06/2017
Attualità - Le sue parole a caldo emanano ottimismo

Silvio Meli nuovo presidente Soaco

Succede a Salvatore Bocchetti, dimessosi lo scorso mese dalla carica Foto Corrierediragusa.it

Silvio Meli (foto) il nuovo presidente della Soaco, la Società di gestione dell´aeroporto di Comiso. Meli affianca quindi l´amministratore delegato Giorgio Cappello nell´attività direttiva. Era un nome che circolava già da tempo e non a caso condiviso dal Partito Democratico di Comiso. Proprio nella cittadina casmenea Meli è un commercialista molto stimato e conosciuto. Ricoprì la carica di assessore al bilancio nella giunta comunale di centrodestra di Pasquale Puglisi e fu candidato anche come sindaco di Comiso per Forza Italia contro Pippo Digiacomo, nel 2003. Ma non vinse. Si allontanò dalla politica salvo poi ricomparire ai tempi d´oro di Lombardo e dell´Mpa. Nel 2013 è stato candidato al consiglio comunale con la lista "Comiso riparte" che, al ballottaggio, ha poi appoggiato la candidatura di Spadaro. Nel 2015 è stato nominato da Giovanni Occhipinti all´interno del direttivo del Distretto degli Iblei ma va anche detto che non fa parte del movimento politico "Insieme".

Silvio Meli succede a Salvatore Bocchetti, dimessosi lo scorso mese da presidente della Soaco dopo appena cinque mesi dalla sua nomina. Bocchetti, industriale originario di Comiso, ma con interessi a Bologna, aveva motivato la sua scelta per impegni professionali che non gli consentivano di seguire da vicino le complesse vicende della società aeroportuale. Il compito per Silvio Meli si annuncia piuttosto arduo, alla luce di tutte le difficoltà che interessano l´aeroporto e della situazione di cassa della stessa Soaco. Le prime parole a caldo di Meli dopo la nomina emanano comunque ottimismo. Il neo presidente si dice difatti certo di poter fare parecchio per risollevare le sorti di Soaco, e, di riflesso, dell´aeroporto di Comiso.