Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 19 Luglio 2018 - Aggiornato alle 15:30
COMISO - 12/11/2012
Attualità - Per il presidente Enac l’aeroporto "Dovrà sostenersi in maniera autonoma"

Riggio shock: "Magliocco a rischio"

Mai si è assistito ad una tale ridda di dichiarazioni in contrasto tra loro, da parte della stessa persona Foto Corrierediragusa.it

Arrivano impietose le dichiarazioni di Vito Riggio (foto) presidente Enac, sul futuro del Magliocco. «O si sosterrà da solo, o ci sarà la revoca della concessione». Mai si è assistito ad una tale ridda di dichiarazioni in netto contrasto tra loro, da parte della stessa persona. Se qualche giorno fa fu proprio Riggio a parlare di nuovo aeroporto dopo 20 anni in Italia, oggi invece il messaggio è un altro.

«L’aeroporto di Comiso dovrà stare in piedi da solo senza gravare sulle casse statali. La regione ha stanziato 4 milioni e mezzo di euro ma poi per gli anni a venire deciderà facendo una valutazione strategica». Passa chiaro a questo punto il messaggio di Vito Riggio, che è quello di non avere alcuna intenzione di inserire l’aeroporto di Comiso, nel programma nazionale 2013/14 grazie al quale le spese per i servizi di volo sarebbero addebitate direttamente sul biglietto aereo e quindi a carico delle compagnie di volo.

Ma Riggio aggiunge altro: «Sono le comunità locali a doversi fare carico di infrastrutture che ritengono necessarie. Senza gli investimenti previsti, dopo una serie di sanzioni finanziarie si può anche arrivare alla revoca della concessione, e con il piano che il ministero sta predisponendo , questo meccanismo diverrà ancora più incisivo».

Parole che sanno più di monito che di scenari positivi per il Magliocco che dovrebbe aprire i battenti in aprile. Solo qualche giorno fa, il presidente Soaco, Rosario Dibennardo, aveva dichiarato che passati i due anni già finanziati dalla regione, si sperava che la stessa, finanziasse anche gli altri anni a venire. Stessa cosa che di fatto sta nelle dichiarazioni di Riggio. Ma la regione che oggi annovera un debito di 5 miliardi di euro, avrà la capacità di sostenere i costi del Magliocco per un ammontare di circa due milioni e mezzo all’anno? E poi perché questo aeroporto non dovrebbe essere inserito nel programma quadro nazionale e nessuno si sta spendendo a pieno per questo?