Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 21 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 0:29
CATANIA - 28/01/2012
Attualità - L’apertura dell’anno giudizario con il ministro Paola Severino ed avvocati incerottati

A Catania presidio in difesa del tribunale di Modica

Il Consorzio di Tutela del Cioccolato ha offerto ai partecipanti alla cerimonia un barretta Foto Corrierediragusa.it

Sindaci, avvocati e rappresentanti di associazioni hanno presenziato a Catania all’inaugurazione dell’anno giudiziario. E’ stata l’occasione per porre con forza il problema del mantenimento dell’autonomia del tribunale modicano che secondo la nuova mappa degli uffici giudiziari in Italia è a forte rischio di soppressione. Davanti al Tribunale di Catania i sindaci di Modica, Scicli, Ispica e Pozzallo con i rispettivi gonfaloni, il presidente del consiglio comunale di Modica, Carmelo Scarso, avvocati del foro modicano ed una folta delegazione del comitato in difesa del tribunale, hanno esposto le loro ragioni (nella foto il presidio modicano).

In un volantino distribuito prima dell’inizio della cerimonia si legge "Il tribunale di Modica, baluardo dello stato di diritto di questi territori periferici rischia di essere eliminato con un tratto di penna, con gravi ricadute di natura sociale ed economica dell´intera comunità che vede nella efficienza della giustizia e nella presenza delle strutture giudiziarie un importante volano per l´economia del territorio. No alla soppressione del tribunale di Modica".

A dar man forte alla delegazione anche i rappresentanti del Consorzio di Tutela del cioccolato di Modica che a tutti gli intervenuti alla cerimonia hanno offerto una barretta con uno speciale involucro dedicato all’inaugurazione dell’anno giudiziario. Il riconoscimento più benvenuto per i i sindaci, gli tessi magistrati ed il personale del tribunale e gli avvocati è venuto tuttavia dalla relazione del ministro della Giustizia che in un passaggio del suo discorso ha rilevato come il Tribunale di Modica, unitamente a quello di Catania e Siracusa, e tra i pochi in Italia a beneficiare di un sistema informatico efficiente e moderno.

Dice il sindaco Antonello Buscema: «Ritengo questo elemento, assieme alle altre condizioni primarie e indiscutibili che abbiamo illustrato tutti insieme, un motivo aggiunto per difendere e tutelare il nostro Tribunale per il quale continueremo a spenderci in tutte le sedi e in tutte le occasioni».