Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 25 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 19:52
CALTANISSETTA - 20/07/2011
Attualità - La Provincia di Caltanissetta chiede strada per l’aeroporto di Comiso

Magliocco, Federico a Lombardo: "Via al progetto ultimo lotto Siracusa-Gela"

Il comprensorio sud della provincia nissena chiede una rete viaria idonea per raggiungere lo scalo comisano
Foto CorrierediRagusa.it

In vista dell’apertura dell’aeroporto «Vincenzo Magliocco» (foto) di Comiso, il presidente della Provincia di Caltanissetta, onorevole Giuseppe Federico, anticipa i tempi e chiede il completamento della Siracusa-Gela. A ragione. Il presidente della provincia nissena nell’esprimere il proprio compiacimento per la prossima apertura del Magliocco, ha inviato una nota al governatore della Regione Sicilia, all’assessore regionale alle Infrastrutture e al commissario regionale del Consorzio autostrade siciliane.

«La prossima apertura dell’aeroporto –scrive Federico- senza dubbio costituirà un’importante occasione di sviluppo non soltanto dell’area ragusana ma anche di tutto il comprensorio sud della Provincia di Caltanissetta, a condizione che sia realizzata una nuova arteria viaria che colleghi adeguatamente la città di Gela con l’aeroporto di Comiso».

Caltanissetta vuole fruire dello scalo comisano, ma auspica che la rete viaria sia adeguata alle necessità. «Chiedo- continua il presidente della Provincia- la predisposizione del progetto dell’ultimo lotto della Siracusa – Gela, prevedendo che l’inizio dei lavori cominci dalla città di Gela in modo che la stessa possa essere collegata adeguatamente all’aeroporto in tempi brevi».

Un’opportunità di sviluppo nisseno che Federico non vuole perdere. Una proposta intelligente considerato che la Gela-Comiso è oggi, per la pericolosità e inadeguatezza, una delle vergogne viarie più grandi della Sicilia. «L’aeroporto «Magliocco»- conclude- si trova in provincia di Ragusa a 15 km dalla città capoluogo e a 5 km dalla città di Comiso, ristrutturato a seguito delle opere di riconversione dalla destinazione militare per cui inizialmente era stato progettato ed utilizzato. Sarà un aeroporto aperto all’aviazione generale civile e cargo, inserito nel piano regionale del trasporto aereo siciliano».