Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 16 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 22:58
ACATE - 10/08/2018
Attualità - Pericolo per tutto l’ambiente circostante

Alla foce del Dirillo bruciata plastica e bidoni pericolosi

L’amministrazione comunale acatese prevede di spendere circa 18 mila euro per la bonifica Foto Corrierediragusa.it

Plastica e bidoni bruciati sulla spiaggia. Tra la foce del Dirillo e l’arenile di Marina di Acate è uno scempio. I vigili urbani nel corso di un sopralluogo, sollecitato da alcuni frequentatori della spiaggia e da rappresentanti di associazioni ambientaliste, hanno trovato inceneriti la plastica dismessa delle serre ma anche alcuni bidoni. Il timore è che all’interno dei bidoni fosse contenuto materiale pericoloso ed altamente inquinante. Il cumulo di cenere testimonia che qualcuno per liberarsi del materiale abbia appiccato il fuoco apportando così danni a tutto l’ambiente. La foce del Dirillo e tutta a zona circostante è ad alto rischio come ha denunciato Goletta Verde in suo recente sopralluogo proprio a causa del materiale di risulta che proviene dalla serre. L’amministrazione comunale è intenzionata a bonificare l’area ed il sindaco ha preannunciato una variazione al Bilancio per reperire i 18.000 euro necessari per intervenire.