Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 25 Maggio 2018 - Aggiornato alle 19:32
VITTORIA - 07/02/2018
Attualità - Proposte operative per contrastare l’emergenza del crollo dei prezzi

Crisi agricola: i sindaci sollecitano il governo nazionale

Un proficuo vertice con le associazioni di categoria Foto Corrierediragusa.it

Si sono riuniti in municipio a Vittoria sindaci ed esponenti delle amministrazioni di Comiso, Pachino, Acate, Santa Croce, Scicli, Niscemi, Gela e Mazzarrone (foto) per fare il punto sulla situazione del comparto agricolo. Gli esponenti istituzionali hanno poi incontrato associazioni di categoria e movimenti di rappresentanza degli agricoltori per mettere sul tavolo proposte operative per contrastare l’emergenza del crollo dei prezzi dell’ortofrutta.
«Con i sindaci e gli esponenti del territorio - spiega il primo cittadino di Vittoria Giovanni Moscato - abbiamo affrontato l’emergenza dei prezzi e la gravissima crisi che vive il comparto agricolo. A seguito dell’incontro con l’assessore Bandiera delle scorse settimane a Palermo sono giunti i primi segnali importanti in merito ai controlli dei prodotti in ingresso in Sicilia. Serve tenere alta la guardia e l’impegno profuso dal governo regionale non può bastare: serve un deciso intervento del governo nazionale.

Abbiamo già chiesto al governo di trattare l’emergenza agricola come emergenza nazionale con misure straordinarie a sostegno del settore. Per questa ragione - prosegue Moscato - ci siamo confrontati con sindaci ed esponenti di categoria su come portare questa piattaforma di rivendicazioni all’attenzione di Roma e del Ministero dell’Agricoltura. Vittoria si fa capofila di un malessere e di un disagio che investe centinaia di migliaia di famiglie della zona della fascia trasformata. Nei prossimi giorni, dopo un giro di consultazione dei sindaci nei territori, ci rivedremo per mettere nero su bianco una programmazione delle misure da adottare. Sappiamo - conclude il sindaco - che il governo regionale è molto sensibile al tema e ha agito con tempestività adesso servono segnali da Roma».