Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 23 Maggio 2018 - Aggiornato alle 23:34
VITTORIA - 15/01/2018
Attualità - Sono 7 e sono stati licenziati dopo la liquidazione della partecipata, per loro nessuna certezza

Vittoria: dipendenti ex Emaia, tra Pd e sindaco è scontro

Per Giovanni Moscato il personale potrà passare allla Vittoria Mercati solo con concorso pubblico Foto Corrierediragusa.it

Tra il Pd e il sindaco Giovanni Moscato (foto) è scontro sul futuro di sette dipendenti dell’ex Fiera Emaia. La società, posta in liquidazione nel settembre scorso, aveva in organico i sette dipendenti che sono stati ora licenziati. A loro difesa è arrivato il Pd con il consigliere comunale Giuseppe Nicastro molto critico con il sindaco tanto da definire a decisione di Moscato «scelerata» e di prevedere il transito dei dipendenti ex Emaia alla Vittoria Mercati, altra partecipata del comune, destinata a raccogliere l’eredità dell’Emaia.

Il sindaco da parte sua ha ribadito che i lavoratori avevano un costo di ben 338 mila euro l’anno ed il contratto di lavoro è stato risolto dal liquidatore dell’ente perché non ci’ più attività. I lavoratori licenziati potranno tuttavia passare alla Vittoria Mercati ma solo partecipando ad un concorso pubblico perché la legge Madia non prevede alcuna mobilità da un ente all’altro. Il Pd non ci sta ed è pronto a dare battaglia e non è per nulla convinto delle spiegazioni del sindaco perché per i dipendenti licenziati non si tratterebbe di nuova assunzione ma solo del transito da una partecipata all’altra.