Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 18 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 11:21
SCICLI - 24/02/2018
Attualità - Parere negativo al rilascio della Valutazione di Impatto Ambientale

Niente nuovi pozzi petroliferi al largo della costa iblea

Attualmente ci sono quattro pozzi già autorizzati e la realizzazione di ulteriori otto pozzi Foto Corrierediragusa.it

Niente nuovi pozzi petroliferi al largo della costa iblea. Il ministero dell’ambiente ha dato parere negativo al rilascio della Valutazione di Impatto Ambientale (Via). Edison, titolare delle concessioni, dovrà rivedere il suo progetto che prevedeva la realizzazione di otto pozzi nell’ambito del campo «Vega» in una fascia di mare che va dal tratto prospiciente Pozzallo fino alla foce del Dirillo. In particolare la maggior parte dei pozzi erano previsti lungo la costa sciclitana, a 12 miglia di distanza dalla zona Sic della riserva del fiume Irminio che in massima parte ricade in territorio di Scicli. L’amministrazione Giannone aveva presentato al Ministero le sue osservazioni segnalando la pericolosità e l’incongruenza delle perforazioni al largo con un notevole ampliamento del campo «Vega».

Attualmente ci sono quattro pozzi già autorizzati e la realizzazione di ulteriori otto pozzi, a giudizio dell’amministrazione sciclitana, sarebbe stato troppo impattante perché ricadente un´area marina il cui ecosistema è popolato da delfini e tartarughe caretta caretta, oltre che da capodogli. Il ministero ha dunque sposato la tesi dell’ente ritenendo che la coltivazione di nuovi pozzi offshore avrebbe comportato un rischio troppo grande per la natura e l´ambiente.