Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 13 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 14:03
SCICLI - 20/12/2017
Attualità - Parla l’assessore Viviana Pitrolo

Si riqualificano gli edifici pubblici

Sono in fase di progettazione ben cinque interventi che interesseranno altrettanti edifici scolastici ubicati a Scicli e nelle borgate Foto Corrierediragusa.it

In un periodo di crisi economica degli enti locali, Scicli punta a sfruttare con attenzione e responsabilità le risorse economiche derivanti dai fondi strutturali messi a disposizione dalla Commissione Europea e finalizzati allo sviluppo ed alla riqualificazione del nostro patrimonio edilizio. Ed è proprio nell´ambito della programmazione Pon 2014/2020 – Asse II, azione 10.07.1, che il Miur ha messo a bando finanziamenti a fondo perduto per un ammontare complessivo di 350.000.000, per la redazione di progetti finalizzati alla realizzazione di interventi di messa in sicurezza e riqualificazione degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico. Un’importante opportunità per la riqualificazione delle scuole del nostro comune che consentirà di avere edifici più sicuri, adeguati alla normativa antisismica, accessibili, efficienti dal punto di vista energetico; ma anche scuole più belle con attigui spazi pubblici riqualificati e da potere vivere anche per attività extrascolastiche.

Sono in fase di progettazione ben cinque interventi che interesseranno altrettanti edifici scolastici ubicati a Scicli e nelle borgate. Gli interventi riguardano specificatamente la scuola primaria di via Milizie a Donnalucata, la scuola primaria di via Medusa a Sampieri, la scuola media "Elio Vittorini" di via Allende, sempre a Donnalucata, la scuola media "Don Milani" di via Biancospini a Scicli e la scuola media "Lipparini – Miccichè" in piazza Italia.

La programmazione di queste importanti opere sarà frutto di un lavoro congiunto svolto tra l´ufficio tecnico del comune e liberi professionisti a cui è stato affidato l´incarico della progettazione di tre dei cinque edifici considerati. E sempre nell´ambito del miglioramento della qualità e della sicurezza dell´ediliza scolastica, al fine di acquisire le informazioni fondamentali riguardanti lo stato degli edifici scolastici e potere pianificare l´utilizzo delle risorse pubbliche secondo un ordine di priorità, il comune di Scicli ha risposto all´avviso per l´assegnazione di contributi regionali per l´esecuzione di indagini diagnostiche e verifiche tecniche finalizzate alla valutazione del rischi sismico che riguarderanno 10 edifici scolastici comunali.

Dice l´assessore Viviana Pitrolo (foto): «Ecco la nuova Scicli: una città senziente, cosciente del passato, che si risveglia dal torpore di anni bui riprendendo in mano e concludendo opere e lavori in essere ormai da troppo tempo, ma anche e soprattutto una città che guarda al proprio futuro e ricomincia con entusiasmo a pianificare e progettare nuove opere, non tralasciando l´importanza del concetto astratto della "bellezza" legata non solo ad un linguaggio architettonico contemporaneo ma anche al valore storico e sociale che questa assume quando viene rapportata ad i luoghi che costituiscono lo scenario quotidiano delle nostre vite».