Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 18 Novembre 2017 - Aggiornato alle 15:06 - Lettori online 967
SCICLI - 20/06/2017
Attualità - La Fondazione Bonino Pulejo potrà così usufruire dei locali lasciati liberi

"Busacca": padiglione N aperto per reparto lungodegenza

Il sindaco Enzo Giannone rilancia: "Ora avanti con l’ambulanza medicalizzata" Foto Corrierediragusa.it

Trasferimento completato. Il reparto di Lungodegenza del «Busacca» (foto), dal padiglione H, già divisione di medicina è stato trasferito al primo piano del Padiglione N. Un evento molto atteso e frutto negli anni di forti contrapposizioni tra l’Asp, l’amministrazione comunali, partiti e associazioni, I lavori di ristrutturazione del Padiglione N sono iniziati nel 2007 ma non sono arrivati ad essere completati e quindi consegnati. L’Asp di Ragusa ha accelerato in questi ultimi mesi dopo l’impegno assunto dal direttore generale Maurizio Aricò ma ha dovuto risolvere prima un contenzioso legale. Dice il direttore generale dell’Asp: «Abbiamo sbloccato il contenzioso, terminato i lavori e finalmente i restituiamo un pezzo importante del «Busacca» alle attività sanitarie. Questo passaggio è molto importante anche in quanto permette di liberare il reparto già occupato dalla lungodegenza nel padiglione H, che quindi da subito sarà messo a disposizione dell’IRCCS Bonino-Pulejo per l’avvio del programma di Neuroriabilitazione già definito con una specifica convenzione. Siamo orgogliosi di avere raggiunto anche questo traguardo ed in particolare di avere mantenuto anche la scadenza temporale concordata con la Amministrazione comunale: avevamo promesso al Sindaco che entro il 20 giugno il reparto sarebbe stato libero e disponibile».

L’Asp comunicherà alla Fondazione Bonino Pulejo la disponibilità dei locali perché questi possano essere attrezzati e quindi l’importante servizio sia attivato. Il sindaco Enzo Giannone in una sua nota ha preso atto con soddisfazione della disponibilità del Padiglione N ma non ha mancato di rilanciare una altra baattaglia per la città. Dice Enzo Giannone: «Ora chiediamo una ambulanza medicalizzata per l’implementazione si servizi sanitari sul territorio».