Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 19 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 16:25 - Lettori online 814
SCICLI - 19/04/2017
Attualità - Singolare iniziativa di Giuseppe e Giovanni Grimaldi in un locale del centro storico

Scicli, canne spiaggiate diventano "installazione"

Un modo per conservare la memoria e per un corretto riutilizzo del materiale Foto Corrierediragusa.it

Canne per tutti i gusti e in tutte le forme (foto). Ha destato curiosità l’installazione di Giuseppe e Giovanni Grimaldi che hanno attinto a piene mani dalle canne recuperate sul greto del torrente che attraversa la città storica e ne hanno fatto un’installazione. Nel cuore del barocco un ex magazzino è diventato luogo per dare nuova forma alle canne trasformate in cestini, tavoli, oggetto di arredamento per un effetto gradevole che sposa la memoria dell’evento e la praticità del riuso del materiale recuperato.

Nel corso del fine settimana pasquale non sono stati pochi i turisti ma anche i residenti a soffermarsi davanti all’installazione e già questo è bastato perché si portasse attenzione ad un problema che è al centro del dibattito in città. Le canne rivivono dunque in nuove forme e nuove funzioni per ricordare che è possibile recuperare tutto e ridare vita ciò che sembra apparentemente morto. Quello che i cittadini, e non solo, si attendono dalle canne spiaggiate e non ancora rimosse dagli arenili.