Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 20 Ottobre 2018 - Aggiornato alle 23:46
SANTA CROCE CAMERINA - 22/01/2018
Attualità - Chiesta una ordinanza che regoli il consumo di alcoolici all’interno del territorio comunale

Sicurezza a S. Croce, circolo Meridiana incontra assessore

L’assessore Frasca ha assicurato l’impegno dell’amministrazione con alcuni progetti specifici Foto Corrierediragusa.it

Emergenza sicurezza e ordine pubblico continuano ad essere in primo piano. Dopo gli ultimi episodi delinquenziali che hanno preso di mira inermi cittadini e che ormai si susseguono ininterrottamente da prima dell’estate, creando apprensione fra la popolazione, il Circolo Meridiana con il consigliere comunale di riferimento Chiara Zago (foto), del gruppo consiliare «Diventerà Bellissima», hanno incontrato l’assessore alla sicurezza Filippo Frasca e il consigliere di maggioranza Giusy Zisa per presentare un documento di proposte per affrontare il fenomeno. Chiara Zago ha esposto ai rappresentanti dell’amministrazione comunale il documento che il Circolo Meridiana ha approntato per sottolineare i punti salienti che i componenti ritengono necessari e prioritari per affrontare il problema dell’ordine pubblico e della sicurezza nella cittadina.

Il Circolo Meridiana ritiene debba essere emessa subito una ordinanza che regoli il consumo di alcoolici all’interno del territorio comunale; un’altra ordinanza che vieta il bivacco di persone davanti le abitazioni del centro storico; l’istituzione di controlli costanti per le vie della cittadina e delle frazioni finalizzati al censimento delle persone senza fissa dimora; il controllo delle abitazioni e della regolarità dei contratti di affitto e delle condizioni igienico sanitarie; controlli stradali mirati alla verifica dei veicoli e dei conducenti sprovvisti di targhe e assicurazione; potenziamento del corpo di polizia municipale e incremento dell’orario di servizio al fine di garantire maggiore sicurezza; convenzione con un istituto di vigilanza privato per il controllo notturno dei centri abitati in collaborazione con l’associazione dei commercianti; ripresa del progetto dell’istituzione della tenenza dei carabinieri; l’istituzione di un presidio della Polizia di Stato. I componenti del Circolo Meridiana hanno richiesto in particolare che vengano sollecitati interventi immediati per abbassare nella cittadina il diffuso senso di apprensione e paura fra la popolazione dopo gli ultimi episodi a danno di anziani e di cittadini inermi. Occorre, sostengono, che vengano attivate pattuglie in servizio continuo per 24 ore al giorno per alcuni giorni allo scopo di tranquillizzare la popolazione e trasmettere il messaggio che le forze dell’ordine sono presenti nella cittadina e nel comprensorio.