Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 14 Agosto 2018 - Aggiornato alle 15:15
SANTA CROCE CAMERINA - 22/12/2017
Attualità - Il Consiglio comunale ha approvato il regolamento per il servizio di trasporto non di linea

S. Croce, autorizzato il servizio taxi: avrà 6 unità

Verranno incrementate di 10 unità le licenze per il servizio di noleggio con conducente Foto Corrierediragusa.it

Nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale è stato approvato il regolamento per la disciplina delle attività di autoservizio pubblico non di linea. La novità sostanziale riguarda l’istituzione del servizio taxi, di cui il Comune era sprovvisto. L’assessore allo Sviluppo economico, Filippo Frasca (foto), ha spiegato le finalità della nuova istituzione: «L’approvazione di questo regolamento rientra in una logica propositiva che vuole dilatare, anche sotto il profilo turistico, le potenzialità del nostro territorio. L´intervento ha registrato il plauso della consigliera Giusy Zisa, che in qualità di delegata al Turismo collabora intensamente con l´assessore allo Sviluppo Economico. Ci stiamo attrezzando – spiega ancora l’assessore Frasca - per favorire la nascita di nuove attività, migliorare i servizi e farci trovare pronti per la stagione estiva. Avevamo dato un primo segnale con l’istituzione della tassa di soggiorno – rilancia Frasca – che darà un contributo notevole alle casse dell’Ente. Il regolamento sulle attività di autoservizio pubblico è un tassello che si aggiunge al puzzle».

Il servizio taxi potrà contare su sei unità operative. Tutti i veicoli dovranno essere in grado di trasportare i supporti necessari alla mobilità dei soggetti portatori di handicap (stampelle e simili, carrozzelle pieghevoli, etc.). In questa prima fase sono stati individuati cinque punti di stazionamento per i taxi: piazza Gian Battista Celestri, piazza Salvatore Quasimodo, piazza Unità d’Italia, corso Aldo Moro (Punta Secca) e corso Oceano Atlantino (Casuzze): «Oltre a favorire gli spostamenti all’interno del comune di Santa Croce, che in estate vede «ampliare» inevitabilmente i suoi confini – spiega Frasca –, consentiremo a villeggianti e turisti di contenere i costi del trasporto pubblico non di linea, dato che i taxi saranno attivi all’interno del territorio comunale e non dovranno arrivare, con tutto ciò che comporta in termini di spesa, dai comuni limitrofi».

Oltre all’istituzione dei taxi, verranno incrementate di dieci unità le licenze per il servizio di noleggio con conducente: «Santa Croce e la sua fascia costiera, durante i mesi estivi, registrano puntualmente decine di migliaia di presenze – conclude Frasca –. Per assorbire le esigenze di una popolazione così vasta era necessario intervenire anche in questa direzione. Il concorso per l’assegnazione e il rilascio delle licenze, sarà indetto dal responsabile dell’Ufficio di Polizia Municipale». Anche il sindaco Giovanni Barone è soddisfatto per il risultato raggiunto: «Con questa delibera, che ha ricevuto il via libera dal Consiglio comunale, attiveremo nuovi posti di lavoro e miglioreremo un servizio fondamentale come quello del trasporto pubblico. E’ in corso un processo di trasformazione del nostro territorio, che ha tutte le potenzialità per diventare un luogo d’attrazione a forte vocazione turistica».