Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 17 Gennaio 2019 - Aggiornato alle 23:10
RAGUSA - 12/01/2019
Attualità - Grazie ai finanziamenti ottenuti

Lavori in corso a Cava d´Ispica e incrocio allargato in c.da Cannizzara

Soddisfatto il sindaco Abbate Foto Corrierediragusa.it

E’ in pieno svolgimento la prima tranche di lavori riguardanti il sito archeologico di Cava Ispica. Degli 8 milioni complessivi (fondi nazionali ed europei) sono 1,6 quelli destinati a questa prima parte dei lavori che riguarda l’allargamento della via di accesso al parcheggio in modo da consentire anche ai pullman di potervi sostare, il restauro degli affreschi della Grotta dei Santi, della Grotta a Finti Pilastri e della Grotta di S.Nicola, il rifacimento del sottopassaggio pedonale che consente l’accesso dei visitatori ai percorsi, anche loro oggetto di un profondo lavoro di rifacimento. A causa di questi ultimi interventi verrà chiusa al traffico per un paio di mesi la strada che attraversa lo storico sito con le auto che saranno dirottate sulla Rocciola – Scrofani. «Grazie al finanziamento ottenuto - dichiara il sindaco Ignazio Abbate - raccogliamo il frutto di tanti anni di lavoro che farà diventare Cava Ispica un polo di attrazione ancora più importante a livello nazionale ed internazionale».

CONCLUSI I LAVORI DI ALLARGAMENTO INCROCIO CONTRADA CANNIZZARA
Con la posa del nuovo manto d’asfalto si sono conclusi i lavori per l’allargamento dell’incrocio tra la provinciale 113 e la 32, quello che da contrada Cannizzara porta in direzione di Rosolini. L’ammontare dell’intervento è stato di 88.000 euro. I lavori, cominciati la scorsa estate, hanno rispettato il crono programma prestabilito. Grazie a questi lavori è stato allargato quindi l´incrocio, eliminando le zone «cieche» che costringevano l’automobilista a portarsi praticamente al centro della carreggiata per attraversarlo.