Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 24 Giugno 2018 - Aggiornato alle 16:04
RAGUSA - 28/02/2018
Attualità - La vicenda riguarda la via Pier Paolo Pasolini

Quando la vegetazione "ingoia" le tabelle

Interviene il presidente dell’associazione Ragusa in Movimento Mario Chiavola Foto Corrierediragusa.it

«Non basta soltanto inaugurare le strade e dotarle di nuove tabelle indicanti il nome. E’ anche necessario curare quelle già esistenti e fare in modo che la toponomastica costituisca uno dei biglietti da visita per l’intera città». Lo dice il presidente dell’associazione Ragusa in Movimento Mario Chiavola, a proposito della segnalazione riportata da un cittadino che riguarda la via Pier Paolo Pasolini, nella zona residenziale della città (foto). «Qui – continua Chiavola – gli interventi di potatura non effettuati hanno determinato una circostanza abbastanza curiosa. E cioè che il cartello indicante la via è stato fagocitato dalla vegetazione. Ora, si tratta, ne sono sicuro, di una piccolissima cosa rispetto alle numerose problematiche con cui si confronta quotidianamente la nostra città. Però, non ci vorrebbe davvero niente a risolvere la situazione. Basta indicare il problema alla ditta comunale incaricata e si può evitare che la tabella della toponomastica risulti ingoiata in questo modo dalla siepe. L’attenzione per la nostra città si vede anche da queste piccole cose. Magari, l’Amministrazione Piccitto, in questa fase concitata di fine legislatura, avrà tantissime cose a cui pensare per tentare di rimediare ai disagi esistenti nella nostra città. Per questo - conclude Chiavola - mi sono permesso di segnalare l’anomalia nella speranza che qualcuno si passi una mano sulla coscienza e intervenga».