Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 25 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 13:10
RAGUSA - 09/02/2018
Attualità - La fatidica data dell’apertura ufficiale resta molto vaga

Resta chiuso il nuovo ospedale di Ragusa "Giovanni Paolo II"

All’insegna dello slogan «Apriamo l’ospedale» è stato promosso un sit-in Foto Corrierediragusa.it

Il "Giovanni Paolo II" (foto) resta chiuso. Non arrivano notizie ufficiali dall’Asp 7 e la fatidica data dell´apertura ufficiale del nuovo ospedale di contrada Cisternazzi resta molto nel vaga. Un compitato spontaneo di cittadini è nato nelle ultime settimane per chiedere non solo chiarezza, ma per fare pressione su assessorato, azienda sanitaria e sindaco di Ragusa perché sulla vicenda si faccia chiarezza e si diano tempi certi per una struttura che è costata oltre 50 milioni di soldi pubblici. Il comitato, all’insegna dello slogan «Apriamo l’ospedale», ha già promosso un sit-in in contrada Cisternazzi e si ritroverà sabato alle 17 in via Roma per sensibilizzare la città. Il comitato ha nominato coordinatrice l’avvocato Anna Cilia mentre i componenti del direttivo sono Marisa Nuzzarello, Mara Ciaramidaro, Salvatore Farinaccio, Salvatore Dibenedetto, Antonio Belmonte, Laura Iacono, Pietro Pace, Franco Cilia, Monica Bisceglia,Giovanni Mossuto, Salvatore Tidona, Anna Cilia, Peppe Calabrese e Davide Gurrieri.

«Ci fermeremo – dicono– solo quando avremo ufficialmente la data di apertura ufficiale del nuovo ospedale. Se questa data non arriverà, proseguiremo fino alla sua apertura». Iniziative varie sono state già promosse creando un gruppo di quasi 5 mila persone sui social network e i rappresentanti del comitato hanno in programma incontri con il direttore generale dell’Asp.