Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 17 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 22:06 - Lettori online 555
RAGUSA - 27/11/2017
Attualità - Un risultato non del tutto negativo

Qualità della vita: Ragusa se la cava

L’Italia a due velocità si conferma perchè le nove provincie siciliane occupano gli ultimi posti Foto Corrierediragusa.it

Sicilia fanalino di coda ma Ragusa è la «meno peggio». Le classifiche redatte sia dal "Sole 24 Ore" sia da "Italia Oggi" sulla qualità della vita pongono il capoluogo ibleo nella fascia bassa; per Italia Oggi Ragusa occupa l’85mo posto, seguita da Enna(88), Caltanissetta(93) e vede primeggiare Bolzano, ma non è una novità, seguita a ruota da Trento. Per il Sole 24 Ore la regina d’Italia è Belluno con Aosta e Sondrio a seguire. L’Italia a due velocità si conferma perchè le nove provincie siciliane occupano gli ultimi posti. Ragusa occupa l’85mo posto, seguita da Enna (88), Caltanissetta (93). Male le città metropolitane, Messina è 100ma, Catania (103), Palermo (106). Ultima assoluta Trapani al 110mo posto.

Per la dettagliata analisi del "Sole 24 Ore" Ragusa è sempre prima in Sicilia ed addirittura guadagna due posti rispetto allo scorso anno passando dall82mo all80mo posto. Per fotografare la vivibilità delle città il Sole utilizza 42 indicatori all’interno di sei macroaree (Ricchezza, Lavoro, Ambiente, Demografia, Giustizia e Cultura). Le graduatorie interne a queste aree sono spesso contrastanti con eccellenze e carenze. Ragusa per esempio brilla per numero di librerie che pongono la città all’ottavo posto in Italia ma è solo 59 per numero di sale cinematografiche, male anche l’indice di sportività(73mo posto). Buoni i risultati della sicurezza perché rapine e scippi pongono Ragusa tra le città meno pericolose da questo punto di vista. Furti in abitazione e di autovetture invece collocano il capoluogo a metà classifica.

I dati più negativi sono nella graduatoria della ricchezza e dei consumi perché il Pil di Ragusa è di 16 mila 500 euro (84 posizione in Italia). Affittare una casa costa mediamente 4100 euro al mese poco più di Enna ed Agrigento con Caltanissetta prima visto che il fitto è sui 340 euro. Ragusa va male nell’innovativa classifica degli acquisti on line, 99mo posto con appena 23 ordini l’anno ogni cento abitanti. Altro dato che dovrebbe far riflettere è il consumo del suolo perché sulla superficie totale se ne consuma oltre il 15 per cento per un poco onorevole 102posto in tutta Italia. Male anche l’ecosistema urbano, 89mo posto, ma va meglio per la copertura della Banda larga con Ragusa al 17mo posto ma preceduta in Sicilia da Palermo, Siracusa, Catania ed Enna.

Non ci sono comunque grandi motivi per essere soddisfatti della qualità della vita al sud ed in Sicilia in particolare nonostante una percezione complessiva, almeno nel ragusano, di una realtà vivace ed intraprendente. Troppo poco e soprattutto troppe poche occasioni ed opportunità di sviluppo derivanti da investimenti insufficienti ma anche mancanza di imprenditorialità avanzata ed innovazione.